Discussione: Ripartizione spese autoclave.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

cecomle88
Utente registrato
30/11/2012
09:07:12
Salve.
Questo il mio quesito.
PREMESSA.
Condominio composto da sei appartamenti, due al piano terra, due al 1° piano e 2 al 2° piano. Unico allaccio all'acquedotto cittadino. Sull'unica condotta d'acqua, prima che questa giunga nel locale autoclave, si trovano tre diramazioni con contatori di sottrazione, che portano l'acqua ai due appartamenti posti al piano terra e al rubinetto posto nel villino utilizzato per innaffiare eventuali piante e fiori.
La citata condotta, giunta poi nel locale autoclave, a sua volta porta l'acqua negli appartamenti del 1° e del 2° piano dove esistono gli altri contatori di sottrazione. I consumi, quindi, pervenuti con unica bolletta, sono suddivisi ai sei proprietari sulla base della lettura dei contatori di sottrazione.
DOMANDA.
Come suddividere la spesa per la manutenzione ordinaria della pompa autoclave?
Come suddividere la spesa per la manutenzione straordinaria (riparazioni) della pompa autoclave?
Come suddividere la spesa per l'eventuale nuovo acquisto della pompa autoclave?
Preciso, inoltre, che il condominio è provvisto di tabelle millesimali: tabella della proprieta' generale, tabella delle scale, tabella dei box-auto, ma non ha tabella dei millesimi riferita specificatamente all'autoclave.
Qualcuno puo' darmi delle informazioni in merito, magari con riferimento a qualche sentenza? GRAZIE.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10230 interventi
30/11/2012 10:10:40
Ne ho parlato talmente tante volte nel forum ....

Il vostro caso è particolare perchè non tutte le unità immobiliari sono allacciate all'autoclave.

Il riferimento da seguire è il 3° comma dell'art. 1123 del Codice Civile.

Le spese per il consumo elettrico dell'autoclave e la normale manutenzione ordinaria saranno a carico delle ubità immobiliari che ne usufruiscono, mentre la manutenzione straordinaria o la sostituzione potrebbero essere a carico di tutto il condominio in quanto si tratta comunque di un impianto "comune"

Sta a voi decidere se applicare alla lettera il 3° comma del 1123 o applicare l'interesse condominiale del bene.

Precisi riferimenti giurisprudenziali li trovi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/Autoclave.htm

http://www.condomini.altervista.org/AcquaRipartizione.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ripartizione spese con impresa costruttrice
spese personali pulizie scale
spese individuali per recupero morosità
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading