Discussione: Caldaiette fuori norma

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Mask
Utente registrato
13/10/2012
12:44:27
Buon giorno, a seguito controllo caldaie da parte della regione, alcuni condomini hanno avuto comunicazione di fuori legge fumi con 60 giorni per mettersi in regola.L'unico modo di risolvere il problema è passare a caldaie turbo, il che comporta lavori alle canne fumarie che renderebbero inutilizzabili le vecchie caldaie anche se a norma. Non solo, alcuni condomini hanna da poco cambiato caldaia e sfortunatamente hanno riacquistato un modello normale, lo dovrebbero buttare, alcuni hanno affermato di non potersi permettere una spesa che si aggira sui 2500 E, dovrebbero pagargliela gli altri o rimarrebbero al freddo.
Faccio notare che fino a pochi anni fa le caldaie erano regolari, è bastato cambiare i parametri ed ecco che come successe alcuni anni or sono l'acqua da imbevibile divenne buona cambiando i valori accettabili, nel caso delle caldaie è successo l'inverso.
Che cervello ha avuto il legislatore?
Come ci dobbiamo scannare nella assemblea condominiale?
Esiste una scappatoia che permetta di dilazionare i tempi, come possiamo comportarci?

Ringrazio

Sig. Daniele



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
13/10/2012 22:34:41
Non è un problema "condominiale".

Questo problema riguarda ogni singolo proprietario nel condominio e "solo lui".

Il problema delle caldaie non a tenuta stagna poste all'interno delle unità immobiliari non è nuovo, sono anni che è vietata l'installazione "ALL'INTERNO".

Quindici anni fa ho sostituito la mia caldaia posta all'esterno (su un balcone) e quindi non posta all'interno dell'abitazione; ho comunque preferito acquistare una caldaia (turbo) a tenuta stagna per avere comunque la massima sicurezza. (consuma anche meno)

Ti devi rendere conto che il tipo di caldaie che tu hai citato sono un pericolo assoluto per i residenti nell'appartamento.

Giusto quindi che le istituzioni intervengano per obbligare alla messa a norma.

Dovrete quindi adeguarvi.

Io non metto a rischio la vita dei miei figli per mantenere una caldaia fuori norma, piuttosto digiuno o non metto la benzia nell'auto, ma la sicurezza della mia famiglia viene al primo posto ..... al limite faccio un mutuo, oltretutto il lavoro di sostituzione della caldaia gode della detrazione del 55% (rifletti).





Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
garage: muso dell'auto sbuca fuori
canna fumaria non a norma
materiale di risulta non smaltito a norma di legge
impermeabilizzazione solaio autorimesse fuori sagoma dell’edificio
dopo aver acquistato casa, tubi del gas non a norma.
targa fuori all'androne
normale mail anche per le convocazioni
caldaia condominiale fuori norma
amministratore fuori provincia
applicazione nuova normativa - polizza amministratore.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading