Discussione: Cosa fare se il costruttore non risponde a denuncia vizi

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

scarmi1
Utente registrato
29/05/2012
11:34:57
Buongiorno, ho inviato all'immobiliare che mi ha venduto la casa una raccomandata A/R per denunziare vizi di costruzione ai sensi degli art.1662,1667 e 1669 c.c. , invitandoli a effettuare le dovute riparazioni entro 15 gg dal ricevimento della lettera.
A tutt'oggi (20 gg) non ho ricevuto risposta, ne' scritta ne' per contatto telefonico.

Cosa devo fare ? Qual'e' il passo successivo? messa in mora o necessariamente l'azione giudiziaria?

Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
29/05/2012 18:07:48
Vi sono delle precise norme che ti tutelano e che avresti dovuto già attivare in sede di contratto.

Leggi al "solito" link circa la fidejussione obbligatoria sulla garanzia decennale che avresti dovuto richiedere (spero tu l'abbia fatto):

http://www.condomini.altervista.org/AcquistoCasaTutela.htm

http://www.condomini.altervista.org/FondoImmobili.htm

La parte debole sei tu, non hai preparazione su queste controversie, mentre i costruttori sono abituati a questo genere di problematiche ed hanno avvocati preparatissimi su questa materia.

Sempre al "solito" link trovi precisi riferimenti giurisprudenziali circa la garanzia decennale del costruttore:

http://www.condomini.altervista.org/Garanzia.htm

Rispondi


scarmi1

Utente semplice
2 interventi
30/05/2012 10:38:13
Grazie della risposta.
Purtroppo non è che sono un frequentatore assiduo di questo forum, quindi non so quale sia il "solito" link. Ad ogni modo ti confermo avere la garanzia decennale e copia della fidejussione obbligatoria stipulata dal costruttore.

Ma il problema è un altro.

E' indiscutibile che il costruttore debba intervenire.
Ma visto che non lo fa, o perlomeno ignora la mia comunicazione, vorrei capire quali passi devo compiere - dal punto di vista formale - per obbligarlo ad adempiere.

Ovviamente nella speranza che si possa fare qualcosa senza necessariamente finire in tribunale....


Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
30/05/2012 11:46:02
Se avessi letto al "solito" link che ti ho già indicato:

http://www.condomini.altervista.org/

Avresti trovato che non è necessario rivolgersi subito al giudice per far valere il proprio diritto, ma prima è obbligatorio accedere alla "mediazione obbligatoria":

http://www.condomini.altervista.org/MediazioneObbligatoria.htm

Valuta quindi se ritieni di attivare questa opzione che comporta comunque delle spese.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
cambio di destinazione o milgioramento della cosa comune
il costruttore non vuole mettere le infrastrutture per allaccio telecom
chi paga cosa e come..
costruttore rivendica proprieta' dei posti auto pertinenziali dopo oltre 50 anni
sostituzione infisso in conformità al progetto del costruttore
sostituzione infisso in conformità al progetto del costruttore
voce "varie ed eventuali" cosa include e cosa no?
amministratore non vuole fare il suo lavoro, come obbligarlo?
rottura caldaia, chi risponde?
parcheggio in una servitùdi passaggio per i servizi del condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading