Discussione: divisione di spese tra coproprietari

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

zulumba
Utente registrato
26/05/2012
23:42:30
Buonasera, vorrei porre il mio problema, con la speranza che qualcuno mi possa rispondere.
Alla morte di mia madre, circa una ventina di anni fà, io e mia sorella, unici figli abbiamo diviso la proprietà della casa a metà, io vivo in questa casa, come ci vivevo allora, lei sposata viveva e vive con la sua famiglia.
Io all'epoca non mi sono curato che in banca, sul conto di mio padre, ci fossero dei soldi e questi soldi, io non li ho mai visti e se li è presi lei.
Abbiamo fatto dopo parecchi anni spese di ristrutturazione, facciata della casa, una cifra notevole ed abbiamo diviso le spese, che io poi ho rimborsato per la metà, quando mi è arrivato il rimborso da parte dello Stato.
Attualmente ho fatto dei lavori di ristrutturazione in casa, la cucina nuova, cambio caldaia con relativo impianto, qeuste spese da me fatte, vanno divise come il resto?
Inoltre al piano terra, io avevo un locale adibito a studio per dipingere, dove avevo molte cose personali e dove passavo molto tempo e che mi ero sistemato a mie spese con pannelli insonorizzati, per poter suonare ed altro, spendendoci una buona cifra, anche questo locale di proprietà di entrambi.
Un bel giorno mia sorella, quando ormai il locale non lo usavo più, mi chiede la chiave, per poterlo mettere a disposizione della figlia e del fidanzato, per passare qualche serata, ma senza togliere niente, così mi dice, ed io ingenuamente le dò la chiave.
Dopo un pò di tempo torno a casa, un giorno e ci trovo un tizio, mai visto nè conosciuto, il fidanzato di mia nipote, che ha svuotato tutto, pannelli compresi, buttando via in parte quello che c'era e sistemando alcune cose in un ripostiglio.
Ne è seguita una violenta lite con mia sorella e non abbiamo avuto rapporti per un pò, il locale è stato trasformato in un piccolo appartamento e mia nipote vi è venuta ad abitare.
Attualmente mia nipote, trovata una sistemazione migliore, se ne è andata e si affitta suddetto locale, di mia proprietà a metà.
Tutto questo a me sembra piuttosto fuori legge o mi sbaglio.
Chiedo questo perchè adesso avendo chiesto una partecipazione alle spesa sostenute per la cucina, non solo mobili, ma impianti relativi, mi vedo
rispondere di no e mi sento dire, "allora dividiamo la casa".
Qualcuno mi saprebbe consigliare, molte grazie.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
27/05/2012 10:33:55
Dovresti sapere che in caso di controversia giudiziaria attivata quando non c'è accordo o possibilità di suddivisione di un immobile in comunione, al giudice non resta che porre l'immobile all'asta, con tutte le conseguenze del caso per entrambe, art. 1111 del Codice Civile.

Insomma, non ti conviene intraprendere la lite.

Nel vostro caso siete entrambe "nude proprietarie", ma tu agisci o hai agito fin'ora di fatto come usufruttuaria di tutto il bene.

Le spese di ristrutturazione sarebbero a carico di entrambe, le spese di manutenzione ordinaria sarebbero a tuo carico.

Ritengo che non ti convenga un "litigio" con tua sorella, in realtà lei dovrebbe partecipare ad eventuali spese straordinarie, ma tu sei obbligata a pagarle il 50% dell'affitto in quanto hai utilizzato ed utilizzi tutto il bene in oggetto.

Il fatto che tua sorella utilizzi una parte del bene, il locale trasformato abusivamente in residenza, ti agevola in quanto non ti obbliga più a pagarle il 50% dell'uso di tutto l'immobile (affitto).

Se ricorri davanti al giudice probabilmente dovreste pagare le sanzioni inerenti la trasformazione del locale citato (piuttosto salate).

Cerca di trovare un accordo bonario con la controparte, una causa giudiziaria non ti conviene!

Il fatto che tu non abbia rivendicato all'epoca la giacienza di attività finanziarie in banca, non ti autorizza ora ad intentare un contenzioso, probabilmente la situazione è già prescritta.



Rispondi


zulumba

Utente semplice
1 interventi
27/05/2012 14:21:32
molte grazie.
Buona domenica

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
spese individuali per recupero morosità
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
riparto spese per assicurazione fabbricato
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
ripartizione spese intervento tetto condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading