Discussione: installazione canna fumaria

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
09/03/2006
11:05:52
Salve volevo porvi il seguente quesito:
abito in un condominio dove a piano terra e localizzato un locale adibito ad attività commerciale.
Il suddetto locale nn ha una propria canna fumaria, quindi si ha l'impossibilità di installazione di una caldaia.
L'agente immobilire pretende dal condominio l'autorizzazione a far installare una canna fumaria sulla facciata del palazzo, quindi esterna, che si andrebbe ad appoggiare sul muro esterno del bagno di un condominio a pochissimi metri dalla sua finestra.
Si tratterebbe di un tubo in acciaio che fra l'altro andrebbe a deturpare non di poco l'estetica del palazzo.
Il condominio, allora per andarglia incontro ha deciso che consente di far installare la canna sulla facciata laterale del palazzo ove non ci soo finestre, e a confinine con un ente terzo.
La domanda è la seguente: ma è obbligatore fargli installare la canna fumaria???
L'agente ha detto di si e ci ha minacciato più volte che si sarebbe rivolto ad un legale in quanto la legge lo obbliga.
Mi sapreste quindi aiutarmi a capire di più????
Grazie TOTY



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
09/03/2006 13:32:38
Buongiorno Toty

Il proprietario del locale terraneo ha tutto il diritto di installare una canna fumaria che porti i fumi al di sopra del tetto, secondo le norme in vigore e ciò addirittura senza dover chiedere il permesso al condominio!

Leggi le Sentenze qui:

http://www.condomini.altervista.org/CanneFumarie.htm

Naturalmente l'installazione dovrà essere effettuata rispettando le distanze dalle proprietà private, a nulla vale appellarsi al decoro a meno di un certificato abbruttimento dell'insieme, la necessità e la sicurezza prevale sull'estetica.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
11/03/2006 00:58:54
Grazie di tutto.
Risposta precisa e diretta.
Continuate sempre così....UNICI

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
17/03/2006 00:03:43
ciao toty, leggevo qui' il tuo quesito a riguardo ad un installazione di una canna fumaria esterna,da parte di altre persone, questo caso mi e' capitato un po' di tempo fa', un negozio al piano terra di un condominio. per installare una caldaia in questo negozio, ci siamo dovuti adattare al montaggio di una caldaia a condensazione a scarico a parete cosi' abbiamo risolto tutti i problemi el condominio..... ciao alla prox

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
17/03/2006 08:13:45
Infatti, in determinati casi, la legge prevede lo scarico dei fumi "a parete".

Leggi qui:

http://www.condomini.altervista.org/ScaricoFumi.htm

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
18/03/2006 12:31:17
Volevo chiedere un ulteriore specifica rispetto l'argomento canna fumaria:
noi abbiamo già una canna fumaria istallata 3 anni fa dal proprietrio del ristorante del pian terreno che però non svolge la funzione richiesta (abbiamo problemi di fumi-sporcizia etc) , oggi ci propone di spostare a sue spese la stessa canna collocata sulla facciata interna del palazzo facendola installare attraverso i terrazzini ad uso comune (ex spazzatura), ci propone per occupare uno spazio di 60x60 cm un'usucapione di €300 all'anno che ritengo ridicola, esiste un calcolo per definire la cifra corretta da richiedere al ristoratore?

grazie

Ghirro

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
18/03/2006 16:42:26
Buongiorno Ghirro

Come ho accennato, chiunque ha il diritto di installare canne fumarie per evaquare i propri fumi oltre il tetto dell'edificio, in special modo chi ha un'attività che produce molti fumi.

Gli scarichi a parete per queste attività non sono consentiti.

Ritengo che in assenza di canne fumarie comuni, il titolare dell'attività può far valere il diritto anche contro il veto del condominio purchè realizzi l'opera col meno ingombro, rispettando il più possibile l'estetica, ma soprattutto rispettando le distanze dalle proprietà private dei singoli.

La risposta al quesito se la cifra proposta per l'utilizzo di una parte comune sia congrua te la può dare solo un professionista del posto, dopo aver visionato il sito.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
02/03/2007 14:52:58
Il mio problema è una falegnameria nel centro storico la quale emana esalazioni di vernici e solventi nonché polveri di legno che superano la normale tollerabilità,ha messo una canna fumaria per la cabina di verniciatura che non ha autorizzazione per la verniciatuura, e vernicia, la polizia municipale dice che se non lo trovano a verniciare non possono fare niente, a me sembra strano io che cosa possao fare
Grazie Gico

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
02/03/2007 18:17:17
Devi essere tu ad adoperarti per trovare il modo di incastrarlo.

Nel caso di laboratori, l'evaquazione forzata dei fumi deve avvenire oltre il tetto con canne fumarie a norma.

Rispondi

Pagina: Successiva »»

1 | 2 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
installazione citofono cancello condominiale
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
problemi causati dalla canna fumaria
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
uso esclusivo della canna fumaria comune dismessa
installazione porte tagliafuoco
informazioni da richiedere per verifica consumi dopo installazione ripartitori
maggioranza assembleare richiesta per montaggio canna fumaria
sfiato canna fumaria di un negozio a muro
installazione nuova canna fumaria.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading