Discussione: problemi con corte non riportata agli atti

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

biancarosa
Utente registrato
01/10/2011
09:32:10
Da sempre io e prima di me mia madre,abbiamo usufruito a titolo eslusivo (c'è una mia porta) di una corte che fiancheggia la mia unità immobiliare part.150(unità immobiliare derivante da frazionamento) ed attigua e tutt'una sul terreno ad altra particella (corte anch'essa) di mia proprietà esclusiva in campagna. La corte part. 22 non risulta agli atti di acquisto delle altre unità immobiliari nè a me. Nelle annotazioni del mappale delle case (mia e di altri) non risulta il diritto alla corte part.n.22. Tuttavia nel mappale della part. 22 risulta che trattasi di corte comune ai numeri 150,151,152,153,154,155.
Avendo questa corte un numero catastale a se stante, segue pur sempre il destino delle unità immobiliari di cui al suo mappale,pur non essendo presente nel mappale delle case?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10245 interventi
02/10/2011 23:03:31
Impossibile darti una risposta con queste informazioni.

Il tuo amico geometra che può visionare anche i luoghi ti potrà essere più preciso.

Rispondi


biancarosa

Utente avanzato
13 interventi
03/10/2011 09:05:39
Mi scuso per non essere stata chiara.Ho già interpellato il tecnico che non conprende come si sia potuta determiare una simile situazione. Per capirla si dovrebbe tornare indietro di moltissimi anni( forse prima del 1900), e trovare chi per primo effettuò il fazionamento.Mi ha anche detto(ma in modo piuttosto dubitativo) che avendo il cortile un mappale diverso delle unità di cui dovrebbe essere pertinenza non segue la sorte delle unità imobiliari come i cortili graffati e che il mappale della corte che si dice comune a varie unità abitative, non è segno di proprietà. Pertanto avendolo usato e posseduto io e mia madre da oltre 20 anni in pectore ne siamo i proprietari ed una rivendicazione da parte degli altri non potrebbe avvenire. E che comunque costoro non avendo in mano null'altro che il mappale del cortile che si dice comune, dovrebbero dimostrare la proprietà per poter agire in giudizio con la rivendicazione presentando un atto originario di acquisto o una sentenza del giudice che ne sancisce la proprietà sulla base del mappale. Il problema è serio: dovrei chiedere l'usucapione per 30 mq di cortile per poterlo alienare insieme alla casa , ma contro chi se proprietari con atti di acquisto non ce ne sono? Grazie per la bontà e la sopportazione. Cordilai saluti. Rosa

Rispondi


claistron

Staff
10245 interventi
03/10/2011 21:20:04
Ricorda che l'usucapione ultraventennale non è "automatica", per poter avere efficacia deve essere sancita da un giudice.

http://www.condomini.altervista.org/SentenzeUsucapione.htm

Rispondi


biancarosa

Utente avanzato
13 interventi
04/10/2011 00:09:37
..certo che lo so che deve essere sancita da un giudice! Ma ho voluto dire che un'eventuale atto di rivendicazione da parte dei comproprietari solo in forza del mappale non potrebbe essere proposto perchè soltanto il proprietario certo può agire in rivendicazione e che comunque si scontrerebbe con il mio possesso ultraventennale in sede di giudizio.
Ma io la richiesta di usucapione, non essendoci comproprietari certi,(controparte) ma solo presunti perchè l'estratto catastale non è probatorio, contro chi chiedo l'usucapione?

Rispondi


claistron

Staff
10245 interventi
04/10/2011 14:10:10
Ti assisterà necessariamente un avvocato, queste pratiche sono delicate e un legale deve poter accedere a ogni eventuale documento utile.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
restituzione conguaglio acredito in caso di vendita ui
infiltrazioni acque piovane nell'attività commerciale.
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
problemi causati dalla canna fumaria
amministratore dimissionario - attività straordinarie
servitù di passo coattiva per usucapione
corte condominiale problemi
spese condominiali a fronte di un impianto fotovoltaico non attivo
ripartizioni spese abbattimento albero
garage in condominio e attività lavorativa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading