Discussione: Comodato d'uso gratuito immobile, residenza e stato di famiglia

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Dario65
Utente registrato
20/09/2011
13:35:00
Buongiorno, dopo aver letto diversi post su questo argomento preferisco domandare direttamente in quanto non sono molto sicuro di aver ben capito.

Il fatto:
Io e la mia compagna siamo andati a convivere in un appartamento di proprietà di una nostra cara amica che ci ha concesso l'utilizzo dell'immobile ad uso gratuito. Ora abbiamo 3 domande:
1) Il contratto di comodato d'uso gratuito dell'immobile che andremo a fare, dovremo necessariamente registrarlo? Dove si registra?

2)Vorremmo poi richiedere la residenza presso il suddetto immobile, è sufficiente mostrare agli uffici dell'anagrafe, al momento della richiesta, il contratto di comodato d'uso?

3)Siccome la nostra amica risiede anche lei nell'appartamento, possiamo richiedere lo stato di famiglia separato (per me e la mia compagna)? Ho letto pareri discordanti in internet.

Grazie in anticipo.

Dario



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
20/09/2011 20:09:38
Le tue domande dimostrano che conosci già le risposte ...

Comunque, il contratto di comodato gratuito si registra presso gli uffici dell'Agenzia del Territorio (ex ufficio dei registri immobiliari).
Si paga l'imposta fissa all'Agenzia delle Entrate con l'apposito modulo.
Se non lo registrate sarà difficile ottenere la residenza.

Il contratto può riguardare anche solo alcuni dei locali dell'immobile, la proprietaria può mantenere la residenza nei locali che non concede in comodato.

Il certificato di stato di famiglia non ha nulla a che vedere con il contratto di comodato che andate a stilare.


Rispondi


marcopario

Utente semplice
1 interventi
23/09/2011 23:49:19
Ho letto alcuni post su questo argomento ma vorrei porvi una domanda.
Da qualche anno viviamo in un appartamento di proprietà di una zia, la quale ci ha concesso il comodato d'uso gratuito. Quando ci siamo trasferiti qui ovviamente abbiamo anche preso residenza in questo comune.
Ora vorremmo acquistare una casa in un comune differente da questo. Possiamo usufruire delle agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa? O dobbiamo prima rendere nullo il contratto di comodato d'uso gratuito? Se si, come?

Grazie

Marco

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
registrazione contratto di comodato?
obblighi dell'amministrazione a fronte di un cambiamento di destinazione d'uso
come scrivere l'autorizzazione al cambio di destinazione d'uso per gli affittuari di un locale comme
appartamento disabitato infestato dai piccioni
addebito spese condominiali su immobile acquistato all'asta
revisione tabelle millesimali per cambio di destinazione d'uso
validità attestato corso di formazione on-line novembre 2013
cambio di destinazione d'uso
mia madre mi ha intestato una casa (rivelatasi abusiva) quando ero minorenne...
conto corrente intestato al condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading