Discussione: minacce da addetto alle pulizie

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Licinio
Utente registrato
26/03/2011
20:58:49

Sono proprietario di un immobile e per aver mosso delle rimostranze all'addetto delle pulizie (nonchè titolare della stessa impresa)sulla qualità del suo lavoro, lo stesso mi ha minacciato di "non rompere i coglioni" e di andarmene il prima possibile altrimenti mi avrebbe "croccato de' botte".

Ho fatto regolare denuncia ai carabinieri per minacce e ora vorrei sapere gentilmente:

1) se la denuncia è sufficiente per costringere l'amministratore a ritenere nullo il contratto con questa ditta;

2)quali sono i riferimenti legislativi in materia

3) se l'amministratore è eventualmeente responsabile se non provvede a ritenere nullo il contratto e a causa di ciò subissi aggressioni da parte del soggetto in questione

Grazie




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
26/03/2011 21:43:19
Il diverbio è una "questione privata" tra te ed il professionista (che si concluderà come al solito ... con un nulla di fatto!).

Per la revoca dell'incarico alla ditta di pulizie, solo l'assemblea, con le maggioranze stabilite dal Codice, può decidere in merito, non certo il singolo condómino.

Insomma, se agli altri va bene .....

Leggi con attenzione la legge in vigore, al fine di trovare spunti a tuo favore:

http://www.condomini.altervista.org/Pulizie.htm

Rispondi


Licinio

Utente semplice
3 interventi
27/03/2011 01:23:48
Grazie, molto gentile e tempestivo. E' possibile ravvisare possibili profili di responsabilità dell'amministratore se io fossi aggredito realmente?

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
27/03/2011 17:55:26
L'amministratore in questo particolare caso non ha competenza.

Si tratta di un "problema personale" tra te ed un'altra persona!

Se te la senti, querela la persona in oggetto, anziché un semplice esposto ai carabinieri.

Rispondi


Licinio

Utente semplice
3 interventi
05/04/2011 01:58:44
Grazie per la risposta. Effettivamente mi sono espresso male. La mia domanda è un'altra. Ho fatto la querela nei confronti della persona che mi ha minacciato e la domanda è: se, a seguito di questa denuncia, faccio richiesta all'amministratore di rescindere immediatamente il contratto con questa ditta, lui può farlo? E' a sua discrezione o è tenuto a farlo?

Grazie ancora

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
12/04/2011 20:22:39
Ti ho già detto che tu da solo non puoi ordinare all'amministratore di abrogare un contratto.

L'amministratore esegue le deliberazioni dell'assemblea condominiale, non gli ordini di un singolo proprietario.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
amministratore che non vuole allegare al verbale gli allegati
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
partecipazione alle spese per danno subito
pagamento pulizie condominiali con vouchers
chiusura contratto con impresa di pulizie
dimissioni portiere e nomina persona responsabile delle pulizie e corrispondenza
immobili con abusi venduti alle aste giudiziarie
legge 78/2010 e dissociazione dalle spese
locazione: come non liberare il primo conduttore dalle sue obbligazioni
foglie ballerine che sporcano le parti comuni
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading