Discussione: Validità giuridica di contratto d'affitto non registrato

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

giovanni56
Utente registrato
13/03/2011
11:23:22
Egr.Avvocato con la presente gradirei sapere se un contratto di affitto stipulato nel 1993 ad uso transitorio, mai registrato e mai rinnovato o cambiato puo essere dichiarato nullo in tribunale. La proprietaria ha impugnato il contratto locatizio e in particolare una clausola facente riferimento alla mia attività lavorativa.Il mio avvocato e il giudice del tribunale hanno dato comunque avvio ad una causa che si protrae da 3 anni.I sindacati , da me consultati, ritengono che tutto cio sia illegale. Come mi devo comportare, a chi mi posso rivolgere?. Il mio avvocato dice che il contratto di affitto resta pur sempre una scrittura privata e quindi impugnabile.La clausola era che io non dovevo fare il massaggiatore nell'appartamento e nè fare pubblicità.In realtà per 15 anni con il consenso della proprietaria ho saltuariamente lavorato all'interno senza farmi pubblicità.Volendomi poi estromettere ha impugnato la clausola. Gradirei avere un consiglio. Nell'attesa porgo distinti saluti.GRAZIE



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
13/03/2011 17:01:06
Hai parecchie problematiche che potrebbero obbligarti a rilasciare l'immobile.

Con la legge finanziaria 2006 è stato decretato che un contratto non registrato è un contratto "nullo" a tutti gli effetti.

Strano che non ti sia stato consigliato già da anni (almeno dal 2007) di registrare tu stesso spontaneamente il contratto che hai nelle tue mani.

Insomma, occupi illegalmente l'immobile in primis a causa del contratto non registrato, in secondo luogo per non aver rispettato la clausola contrattuale da te citata.

Hai poche possibilità di poter rimanere nell'alloggio, ti consiglio almeno di registrare il contratto.
Ricorda che le sanzioni degli anni trascorsi per la mancata registrazione dovranno essere pagate "in solido" tra i due contraenti.

L'Agenzia delle Entrate può rivalersi sia su di te, sia sul proprietario.



Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
responsabilità amm. su stipula contratto di appalto
registrazione contratto di comodato?
cambiare motivo di recesso di contratto affitto
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
contratto di affitto aggiunta.
contratto di affitto.
amministratore senza contratto
contratto pluriennale manutenzione ascensore
inserire garante in un contratto di locazione commerciale
dilemma ...il contratto di un fornitore deve essere registrato oppure no?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading