Discussione: L'amministratore anticipa le spese... ed ora che si fa?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

adm370
Utente registrato
11/03/2011
20:07:58
Ho da pochi mesi acquistato un appartamento in un ocndominio di 9 alloggi ed ho trovato una situazione inverosimile.
Le spese condominiali sono minime: acqua, luce scale, assicurazione ed ovviamente compenso aministratore.
L'amministratore, nominato nel 2009, mai ha indetto un'assemblea, mai richiesto acconti, nonostante le molteplici richieste dei condomini.. mai si è fatto trovare ed alla fine anche i condomini stessi non si sono più occupati della situazione.
Io stesso l'ho cercato per due mesi senza esito, ed alla fine ho dovuto rogitare senza sapere la situazione.
Ora si è svegliato, anche dopo le mie molteplici insistenze ed ha indetto un'assemblea tenutasi settimana scorsa, odg: consuntivo 2008 2009 2010 (quello precedente aveva lasciato il conto 2008 aperto),
rinomina o eventuale nomina nuovo,
preventivo 2011.
si è giustificato dicendo che ci ha messo un pò per ricostruire l'anno precedente.. 2 anni è ridicolo!
in assemblea abbiamo appprovato il consuntivo dei 3 anni, seppur in modo molto discusso in quanto molti, me compreso, non troviamo equo pagargli un compenso per non aver mai fatto nulla, abbiamo deliberato la sua revoca e ovviamente non approvato il preventivo 2011.
La situzione strana scoperta è che il conto corrente è in pari, tutte le utenze enel ed acqua pagate, assicurazione pure, potrebbe apparire incredibile ma questo amministratore fantasma che per due anni non si è fatto vivo, ha sempre pagato tutto di tasca sua.
Ora che è revocato e che stiamo riunendo un'assemblea per nominarne uno nuovo che io ho trovato, a seguito dell'approvazione dei consuntivi ci chiede il pagamento immediato delle spese dei 3 anni passati.
Sono consapevole che siano soldi dovuti (a parte il suo ocmpenso sul quale ci sarebbe da discutere) e che la oclpa sia anche in parte dei condomini che si sono adagiati in una situazione comoda senza far nulla prima, ma ora chiedendo 1000/1500 a ciascuno in un unica soluzione ha messo ovviamente in grave difficoltà alcuni.
unitamente alla richiesta ci ha inviato il verbale dell'assemblea, risulta regolare solo la delibera della revoca (con millesimi a favore), per i consuntivi vi è solo scritto "i condomini discutono il consuntivo" senza nemmeno la parola "approvano" ne una maggioranza in millesimi.
alcuni condomini vogliono chiedere l'annullamento di queste pseudodelibere, pensando di avere così maggior facilità ad opporsi al pagamento, tutti vogliono pagare ma non in unica soluzione, e lui ormai revocato vuole tutti i denari subito.
chiedo il vostro aiuto per capire:
se il consuntivo non è approvato (o cmq annullata la delibera non valida) può cmq chiedere il saldo del debito?
cosa è meglio fare?
cosa più importante... se io pagassi la mia quota ed altri no, lui potrebbe fare azione legale sui singoli non paganti o al condominio? è questa la paura di molti.
Il problema è anche che con questa situazione risulta difficile trovare un nuovo amministratore che si accolli la bega.
Grazie a chi mi vuole aiutare,
andrea



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
11/03/2011 22:11:47
Premesso che un amministratore che non presenti il resoconto per almeno due anni può essere revocato "per giusta causa".

Ora si tratta di analizzare con precisione il bilancio consuntivo.

Se non vi sono palesi errori e tutte le spese possono essere documentate, all'amministratore dovranno essere corrisposti sia i compensi per gli anni trascorsi fino alla revoca, sia gli importi delle sonmme da lui anticipate.

Nel caso specifico, se alcuni proprietari onoreranno il loro debito, l'amministratore potrà far emettere decreto ingiuntivo solo verso i morosi.

Stai quindi tranquillo.

Al "solito" link trovi precisi riferimenti:

http://www.condomini.altervista.org/SolidarietaParziale.htm

http://www.condomini.altervista.org/DecretoIngiuntivo.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
fatturazione elettronica - obblighi per l'amministratore
l'amministratore non ci fornisce i verbali pregressi
incongruenza quota pagata dal condomino e quota versata dall'amministratore per detrazione ristruttu
assicurazione condominio deliberata e mai stipulata dall'amministratore
regolamento di condominio e mancanza da parte dell'amministratore
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading