Discussione: quali autorizzazioni per aprire tre velux in mansarda nn abitabile

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

tequila
Utente registrato
15/02/2011
12:33:04
buongiorno,
vi chiedo se oltre all autorizzazione da parte dei condomini,per aprire tre velux nella mansarda di mia proprieta (nn abitabile),quale altre cose devo richiedere?
oltre tutto vorrei fare un piccolo bagnetto e allargare l entrata alla mansardina costruendo una scaletta a chiocciola.

grazie in anticipo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10185 interventi
15/02/2011 13:02:06
Il tetto dell'edificio è un "bene comune condominiale", aprendo tre finestre (velux) vai a farne un uso "esclusivo", insomma non permetti ad altri di fare altri usi, ad esempio installare pannelli solari sul tetto.

L'art. 1102 del Codice Civile ti permetterebbe le aperture, ma devi fare i conti con i diritti degli altri.

Insomma, il consenso del condominio appare indispensabile.

Il fatto che intendi installare un bagno, con i relativi scarichi nelle tubazioni condominiali, comporta il consenso del condominio e soprattutto le autorizzazioni comunali con tanto di variazione d'uso dell'attuale soffitta non abitabile.

Rispondi


tequila

Utente semplice
2 interventi
15/02/2011 15:07:42
ciao,
ho l autorizzazione firmata dagli altri condomini...serve qualcosa o e assolutamente inutilizzabile?

per il bagno,allora e una cosa nn fattibile,da quanto scrivi...giusto? a meno che nn chieda l abitabilità..

grazie

Rispondi


claistron

Staff
10185 interventi
15/02/2011 19:24:27
Il comune, per rilasciare i permessi, chiede il verbale con l'autorizzazione dell'assemblea condominiale.

Se comunque hai nelle mani le firme autorizzative di "tutti" i proprietari, sei regolare.

Come ti ho detto sopra, per la modifica della destinazione d'uso di un locale, servono precise autorizzazioni comunali e condominiali.

Rispondi


tequila

Utente semplice
2 interventi
16/02/2011 18:26:34
ciao,
io pero posso nn cambiare la destinazione d uso.
cioe lo tengo cosi,nn abitabile.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
quale spese condominiali a carico del locatore e quali a carico del locatario?
autorizzazioni sposamento contatore acqua dal sottoscala ad una nicchia sul frontestrada
mediazione quali casi.
costruzione sulla terrazza di una stanza-mansarda.
manutenzione urgente non deliberata, quali rischi per l'amministratore?
validità autorizzazioni nel rispetto distanze dai confini
quali sono i documenti che un amministratore di condominio deve conservare per legge?
soototetto non abitabile revisione tabelle millesimali
aprire una porta in un ingresso comune
spese utenze di acqua,luce,gas in qualità di "conduttore" .
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading