Discussione: scadenza contratto di locazione e sfratto per necessità

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

winter
Utente registrato
31/01/2011
10:14:37
Salve, avrei bisogno di qualche informazione in merito ad uno sfratto.
La casa dove dovrei andare ad abitare è affittata ad una famiglia composta da una donna e dai suoi genitori, di cui la madre è portatrice di handicap e il padre ultrasessantacinquenne.
Il loro contratto di locazione scade tra circa due mesi, ma hanno già espresso la loro volontà a non lasciare la casa. La proprietaria della suddetta casa è mia nonna, che nel corso degli ultimi mesi si è aggravata per demenza senile.
DI fatto, prima di aggravarsi ha inviato regolare disdetta con addirittura 10 mesi di anticipo rispetto alla scadenza del contratto.
Nel corso di questi 8 anni non è mai stato adeguato l'affitto secondo il canone ISTAT, in più la nostra famiglia, da contratto, ha mantenuto l'uso della cantina, a cui si accede attraverso il giardino dell'abitazione, ma di cui non abbiamo mai fatto uso, proprio per non recare disturbo agli inquilini.
Adesso io mi trovo in una condizione disagiata, in quanto vivo con mio marito e due figli piccoli (3 anni e 1 anno) in casa con i miei genitori e mio fratello, in un'abitazione assolutamente non adeguata ad ospitare due famiglie.
Gli inquilini possono avere una proroga anche se io ho necessità effettiva di andare in quella casa? Inoltre ho letto che per la legge 431/98 erano tenuti a inviarmi una raccomandata entro 60 giorni dalla ricezione della mia raccomandata di diniego, ma io non ho ricevuto niente.
Vorrei sapere se i tempi dello sfratto esecutivo in un caso come questo sono accettabili..
Grazie anticipatamente.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10245 interventi
31/01/2011 12:47:44
In caso di presenza nell'immobile di persone disabili conviventi con il titolaredel contratto di naffitto, diventa quasi impossibile rientrare in possesso del bene immobile.

L'esperienza insegna che i giudici concedono proroghe all'infinito per queste situazioni.

Dovrete trovare una via diversa e condivisa per la soluzione.

Un avvocato appare indispensabile.

Rispondi


winter

Utente semplice
1 interventi
31/01/2011 15:17:08
Quindi dovrei proporre loro una buonuscita?
Ho cercato di venire incontro ai miei inquilini cercandoloro altre soluzioni abitative, anche più idonee alle condizioni della madre sulla carrozzina a rotelle, in quanto la casa che hanno in locazione si sviluppa su tre livelli, mentre io ho trovato tutte case su uno stesso piano o appartamenti muniti di ascensore per disabili, ma nessuna delle opportunità da me trovate è andata bene per loro.
Ma come è possibile che le esigenze di una famiglia, per quanto disagiata, abbiano la priorità sulle esigenze di una famiglia con due bambini che pur avendo una casa di proprietà non può usufruirne?
Ed eventualmente, posso chiedere i danni per il mancato rilascio della casa, dato che onestamente i miei figli risentono molto di questa situazione? (io e i bambini dormiamo in una stanza singola e mio marito sul divano, non abbiamo un nucleo familire stabile e sia mio fratello che i miei genitori interferiscono nell'educazione dei piccoli)

Grazie per la vostra disponibilità e gentilezza.

Rispondi


claistron

Staff
10245 interventi
31/01/2011 19:44:06
Presumo che anche il giudice in sede di richiesta di sfratto dovrebbe tenere conto anche della "vostra" situazione.

In ogni comune sono stabiliti gli indici massimi di abitabilità.
Vi devono essere determinati metri quadrati disponibili in base al numero delle persone residenti.

Accertati presso l'ufficio tecnico o l'ufficio edilizia del tuo comune ove i limiti siano superati, potrebbe darvi una mano per la risoluzione del problema.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
contratto di fitto a coppia di fatto (ora separata)
rinnovo contratto cedolare secca (3+2)
contratto comodato d'uso gratuito: durata
ouccpazione senza titolo per mancata stipula contratto aiuto
validità contratto di locazione non prorogato.
locazione con “scalino”
responsabilità amm. su stipula contratto di appalto
registrazione contratto di comodato?
locazione immobile commerciale - buona entrata
cambiare motivo di recesso di contratto affitto
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading