Discussione: POLIZZA RCA NON PAGATA E SINISTRO NON COMUNICATO

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

TAGANOE
Utente registrato
12/01/2011
15:10:57
Salve a tutti

L'amministratore del fabbricato in cui io e la mia famiglia abbiamo di proprietà i nostri appartamenti per un caso fortuito (e sfortuito per lui) ha omesso di pagare il premio dell'assicurazione RCA lasciando scoperta la polizza.
Spiego i fatti: circa un anno fà si è sviluppato un incendio in una casa in ristrutturazione nella quale gli operai e l'inquilino avevano depositato diversi colli contenenti oggetti in plastica. Dopo l'intervento poco celere dei Pompieri l'andorne del palazzo e tutta la tromba delle scale sono diventati neri come la canna fumaria di un vecchi camino. L'amministratore ci ha impegato (dopo diverse mie sollecitazioni) quasi sei mesi per costringere la proprietaria dell'appartamento a fare richiesta di risarcimento all'assicurzione stipulata all'atto dell'apertura del mutuo.
La proprietaria in qualita di condomine ha richiesto copia della poliza RCA del fabbricato (cosa lecita credo) per verificare un l'eventuale kasko.
Durante la penultima riunione condominiale l'amministratore dice di non possedere il contratto assicurativo (smarrito ? oppure fatto sparire) e che dalle quietanze non si evince che tipo di copertura ha questa polizza ... a fine riunione la proprietaria dell'appartamento incendiato mi disse tra i denti che il premio non era stato pagato e che quindi la sua assicurazione per rivalsa non avrebbe pagato i danni !!!! .... a quel punto ho proposto di nominare un legale per "costringere" l'assicurazione della proprietaria a pagare i danni (in realtà più con l'intento di vederci chiaro !) ...
Nella successiva riunione il fabbricato si ritrova con una nuova polizza e un'altra compagnia assicurativa !!!
Per chiarezza dei fatti Vi dico che c'è un proprietario che puntalmente prende le difese di quest'amministratore scellerato che, tra l'altro, pecca su tutto ma non presenta mai le dimissioni.
Un giorno mia mamma mi racconta che una signora, inquilina del palazzo, ha detto di essere scivolata per le scale rompendosi una gamba .... indovinate di chi è la moglia codesta signora ??? ... le proprietario che difende l'amministratore !!!
Le conclusioni quali sono, che l'amministratore ha aperto un sinistro senza dare alcuna comunicazione all'assemblea, che l'assicurazione non ha voluto più assicurare il fabbricato e che l'incendio si è verificato nel periodo in cui nessuna polizza corpriva l'RCA .... un caso sfortuito per l'amministratore ma fortuito per noi proprietari ! si perchè il palazzo è d'epoca (costruito nel 1890) e cadute di intonaco e calcinacci non sono rari sopratutto sul fronte strada ...
A questo punto come devo comportarmi con quest'amministratore che dice di voler ritinteggiare di tasca sua l'androne e le scale per ovviare al problema ? io voglio che vada via perchè in entrambi i casi, polizza pagata in ritardo e/o sinistro aperto senza avvisare i proprietari sono episodi gravissimi dal mio punto di vista.
Come devo procedere ????

Saluti e grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10230 interventi
12/01/2011 20:27:48
L'amministratore viene nominato o revocato con le maggioranze previste dal Codice, leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

http://www.condomini.altervista.org/AmministratNominaRevoca.htm

Anche se l'assicurazione fosse stata attiva, si sarebbe certamente rifatta su colui che ha provocato l'incendio stesso; tanto vale cercare di rivalersi fin d'ora.

In questo caso specifico l'amministratore potrebbe essere revocato "per giusta causa" in quanto tra i compiti dell'ammninistratore vi è anche quello di pagare le bollette e le assicurazioni condominiali.

In ultimo, le assicurazioni non rimborsano tutti coloro che cadono per le scale (ci mancherebbe!), rispondono invece quando vi è un insidia (scale bagnate, gradini rotti, ecc.).

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
incongruenza quota pagata dal condomino e quota versata dall'amministratore per detrazione ristruttu
tutela proprietà casa cointestata ma pagata da unica parte
acqua pagata 2 volte per negligenza del gestore
obbligo di polizza globale fabbricato?
sostituzione autoclave, sinistro, ripartizioni spese legali
applicazione nuova normativa - polizza amministratore.
recupero iva pagata ai fornitori
bolletta acqua pagata in parti uguali è giusto?
fidejussione bancaria o polizza fidejussoria
la plusvalenza va pagata anche dopo i 5 anni?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading