Discussione: Termosifoni semifreddi!

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Tonino66
Utente registrato
29/11/2010
12:36:21
Salve a tutti,

vi scrivo per chiedervi consiglio su un problema che ho con i termosifoni condominiali.

Premetto che mi trovo all'ultimo piano e sono uno di quelli che paga di più per il riscaldamento (il secondo).

Nel 2007 fu cambiata la caldaia e da quel momento ho avuto sempre problemi. I termosifoni sono nella parte bassa tutti freddi. Contattai l'amministratore e mi disse che era un problema mio perchè i termosifoni erano vecchi. Per fare una prova quest'anno ho cambiato il termosifone nella stanza da letto che era il più freddo. Risultato? Nulla. Tutto come prima. A questo punto ho sentito un tecnico che mi datto questo:

"Si tratta di una circolazione di fluido (acqua calda) gravemente insufficiente, che denuncia una altrettanto grave insufficienza della portata e della prevalenza a disposizione per il corpo scaldante.
Il fenomeno é legato alla alterata distribuzione delle prevalenze disponibili nei vari punti della rete.
Una delle cause é lo squilibrio che si determina quando i singoli condomini, manomettendo il "detentore" (valvola regolatrice/intercettatrice) che si trova
all'attacco di uscita del rediatore (in basso) e violandone il sigillo apposto in fase di equilibratura dell'impianto (che avviene (o dovrebbe avvenire)all'atto del collaudo iniziale dopo la 1^ messa in esercizio, determina un incremento della portata di acqua attraverso il radiatore, riducendone il salto termico.
In tal modo la temperatura media del corpo scaldante si eleva e l'emissione termica (la cessione di calore all'ambiente) aumenta a tutto danno dei restanti utenti che mantengono la originaria regolazione."

Io di notte nella camera da letto ho 19 gradi e per scaldarla un pò di più debbo chiudere tutti termosifoni della casa!!
Cosa posso fare per far valere i miei diritti?
Cosa mi consigliate?

Grazie

Tony



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10158 interventi
29/11/2010 20:21:47
A me sembra che la perizia dell'idraulico sia troppo semplicistica.

La valvola regolatrice (semplice rubinetto) che si trova in basso ai caloriferi non può provocare uno squilibrio così grave ai piani alti dell'edificio.

Propendo invece per una insufficiente pressione nell'impianto stesso che fa in modo di far mancare un flusso adeguato per il piano alto.

A questo punto si dovrà intervenire nella caldaia condominiale e nell'impianto collegato: pompa, polmone, ecc.

Ti consiglio di chiedere informazioni ad un "amico" idraulico che ti possa aiutare senza pensare solo al proprio interesse.

Fossi io comincerei a diffidare l'amministratore con raccomandata a mettere in regola l'impianto affinchè giunga sufficiente acqua calda e pressione fino al tuo piano.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spostamento termosifoni
termosifoni da sigillare? come?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading