Discussione: amministratore società e deleghe

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

mari14
Utente registrato
28/11/2010
20:49:33
Buongiorno,

il nostro condominio è amministrato da una snc e l’amministratore non può avere deleghe.
Alle nostre assemblee è sempre presente il solito socio della società ed il furbastro cosa ha fatto?
Ha girato le deleghe a suo genero che lavora anche lui nella snc.
Io ritengo che anche queste deleghe non siano valide.
Gradirei un parere in merito e sopratutto dei consigli sulle azioni da intraprendere.
Grazie per la disponibilità
Saluti
Mari



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
29/11/2010 08:01:02
Come tu stesso hai compreso, non è l'amministratore che fa il furbastro, sono i condómini "tonti" che danno le deleghe a chi "potrebbe" essere in contrasto con l'iter amministrativo del condominio.

Visto che il Codice non si pronuncia in merito e che la giurisprudenza non ha mai posto particolari paletti, sta all'assemblea decidere se cambiare amministratore o quantomeno limitare le deleghe ad una sola.

Una simile deliberazione dovrà essere presa con le maggioranze stabilite per l'approvazione del regolamento o per la sua modifica, leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Rispondi


mari14

Utente avanzato
21 interventi
29/11/2010 14:04:59
grazie. Certamente che alcuni condomini sono furbastri oppure se ne disinteressano.
La mia domanda era un'altra: dal momento che il nostro regolamento condominiale prevede che l'amministratore non possa avere deleghe, mentre i condomini possono averne un massimo di 4, se suo genero, che lavora nella società che amministra il nostro condominio, si è presentato con 4 deleghe queste non devono ritenersi valide.
Nel corso dell'assemblea non eravamo al corrente che il genero lavorasse nella società che amministra il nostro condominio, adesso lo sappiamo.
Ritengo che si possa fare un'assemblea straordinaria per "conferma amministratore" .
Naturalmente se dovessero presentarsi i deleganti (dubito sono delle aziende proprietarie di appartamenti) saremmo punto e a capo.
Sarà una domanda stupida ma volevo sapere se ho ragione.
grazie per la disponibilità
Cordiali saluti
Mari
P.S.
Poi in futuro vedremo di cambiare il regolamento (4 deleghe per condomino sono troppe) come da tabella che cortesemente mi hai inviato.

Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
29/11/2010 20:13:21
Come ti ho detto sopra, il delegato che riceve deleghe tramite amministratore non ammetterà mai si essere al servizio dell'amministratore stesso.

A questo punto cosa potresti fare? Portarlo in giudizio? Ne usciresti soccombente.

Una diversa modalità potrebbe essere quella di approvare un regolamento (con le maggioranze indicate nella Tabella) dove venga previsto che le deleghe possano essere conferite "solo" ad altri condómini (proprietari).

Se avessi letto al "solito" link, avresti trovato anche questo:

http://www.condomini.altervista.org/Delega.htm

Rispondi


mari14

Utente avanzato
21 interventi
29/11/2010 20:42:14
Scusa ma noi abbiamo le prove che il delegato lavora nella società che amministra il nostro condominio.
Il suo nome è bello chiaro nel loro sito.
Non lo porto in giudizio ma chiedo che venga convocata una nuova assemblea straordinaria con odg "riconferma amministratore". E' stata fatta una cosa contro il regolamento, abbiamo le prove e dobbiamo soccombere??!!
Cosa serve fare un regolamento nel quale viene indicato che l'amministratore, in questo caso una società, non può avere deleghe e poi le hanno.
Sarò anche un pò di coccio ma non vedo perchè dobbiamo tenercelo ancora per un anno, grazie o per colpa di quelle 4 deleghe, trattasi di una delibera irregolare, a mio avviso.
grazie
Saluti
Mari
P.S
Per la modifica del regolamento a questo punto se ne riparlerà tra un anno, noi vogliamo mandarlo via, siamo 14 condomini contrari su 30.

Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
30/11/2010 01:19:52
Un amministratore può essere revocato prima della fine del suo mandato annuale con una delibera assembleare che raggiunga il 50%+1 dei partecipanti al condominio e almeno il 50% del valore millesimale, te l'ho indicato nella tabella che hai potuto leggere nel link sopra.
Gli spetta tutto il suo compenso annuale, anche se revocato.

Può essere revocato "per giusta causa" facendo ricorso al giudice: spese legali, spese giudiziarie, ecc. se vincete la causa il vincolo cessa immediatamente e potete incaricare un nuovo amministratore da subito.

Se te la senti ....

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
definizione di condomino ai fini dell'applicazione della limitazione delle deleghe (art. 21 l. 220/2
amministratore che non vuole allegare al verbale gli allegati
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
amministratore con bancoposta
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
amministratore dimissionario in attesa decisione del giudice
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading