Discussione: Allaccio gas e altro...

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

aloise
Utente registrato
04/10/2010
17:49:25
Salve a tutti. Avrei bisogno di alcune spiegazioni perchè sono totalmente ignorante in materia e non vorrei commettere errori e ritrovarmi a fare la "guerra" prima ancora di andare a vivere nel mio nuovo appartamento ;-)
I miei genitori sono proprietari di un appartamento in cui andrò a vivere l'anno prossimo, da sposata. Questo appartamento, sito al 3° piano, non ha l'allaccio del gas che io invece vorrei mettere. Vi spiego un po' com'è situato il palazzo perchè sinceramente non so se si possa definirlo condominio o altro. Il palazzo dà sulla strada principale. Al piano terra c'è un negozio che ha l'accesso dalla strada,al 1° piano c'è un ufficio,al 2° c'è un inquilino e al 3° c'è il mio appartamento.
Per accedere a casa mia devo entrare in un cortile. L'uffico del 1° piano ha un ingresso indipendente all'interno del cortile, io e l'inquilino del 2° piano invece abbiamo l' accesso dallo stesso portone.
Ora mi chiedevo se per metter il contatore del gas, più i tubi (l'inquilino del 2° piano usa la bombola del gas)che arrivino fino al mio appartamento,devo chiedere la loro autorizzazione. Al cortile si accede attraverso un cancello automatico e gli addetti dell'enel vorrebbero porre lì il contatore, verso la strada e non all'interno del cortile...devo chiedere l'autorizzaizone? Come mi devo muovere? E inoltre...come faremo a dividere le spese della luce dell'androne del palazzo se fino ad adesso c'è solo il contatore della signora del 2° piano? ( all'acquisto dell'appartamento, l'enel aveva tolto il vecchio contatore).
Vi ringrazio anticipatamente.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
04/10/2010 18:25:24
Quando un edificio ha almeno due proprietari, si considera un condominio di fatto.

Hai il diritto di usare il bene comune: la facciata dell'edificio, per la posa dei tubi del gas che arrivino fino alla tua unità immobiliare in base all'art. 1102 del Codice Civile.

Non devi chiedere nessuna autorizzazione purchè rispetti le distanze previste dal Codice:

http://www.condomini.altervista.org/distanze.htm

Per la luce dell'androne non vi conviene installare un apposito contatore, spendereste ben più di "fisso" che della luce vera e propria, vi conviene restare così come state, corrispondendo una cifra (simbolica) alla proprietaria cui è attaccata la luce in oggetto.

Rispondi


aloise

Utente semplice
5 interventi
06/10/2010 13:36:11
Grazie mille mi hai chairito i dubbi che avevo. Credo proprio che pagherò subito il bollettino che mi è stato inviato dall'enel-gas ;-)
Grazie ancora!

Rispondi


aloise

Utente semplice
5 interventi
18/11/2010 11:49:50
Salve,
avrei da chiedere un'altra cosa
Ho appena letto sull'atto notarile di acquisto dell'immobile che la natura dell'abitazione è A3 con cortile comune e con proprietà aliena...che significa?
Cambia qualcosa rispetto a quanto detto in precedenza per l'autorizzazione dell'allaccio del gas?
Grazie in anticipo

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
18/11/2010 22:51:15
Visto che il cortile in oggetto non è di tua proprietà (aliena), sul quale vanti solo il diritto di passaggio, dovrai chiedere il permesso al proprietario per il passaggio sottostante delle tubature (se non vi è altro modo) e pagare la relativa indennità.

Rispondi


aloise

Utente semplice
5 interventi
18/11/2010 23:02:59
ma le tubature dovranno passare sul muro dell'edificio,all'esterno del cancello di ingresso del cortile.Per intenderci più sulla strada e non all'interno...è come se il muro laterale dell'edificio fosse diviso in due dal cancello di accesso al cortile. Come ho già detto, l'edificio è formato dal mio appartamento, sito al 3° piano. Il palazzo dà sulla strada principale. Al piano terra c'è un negozio che ha l'accesso dalla strada,al 1° piano c'è un ufficio che ha un ingresso indipendente all'interno del cortile,al 2° piano c'è un inquilino e al 3° c'è il mio appartamento e entrambi abbiamo un altro ingresso indipendente all'interno del cortile

Rispondi


aloise

Utente semplice
5 interventi
18/11/2010 23:04:25
Ah dimenticavo...dallo stesso cortile si accede ad altri 2 edifici...

Rispondi


aloise

Utente semplice
5 interventi
23/04/2011 17:10:32
Mi ritrovo qui dopo mesi con lo stesso problema...

Il titolare del negozio che affaccia sulla strada, impedisce i lavori e la posa del contatore sul muro del palazzo sostenendo che il muro è suo! Qualcuno ci ha consigliato per evitare discussioni di far mettere il contatore direttamente sul mio balcone. Il problema è che poi quando il tecnico dovrà effettuare la lettura del contatore (prevista quando il consumo per es. è oltre i 500mc) dovrò farlo entrare in casa e questo non mi va. come posso risolvere secondo voi??
Grazie mille

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
23/04/2011 23:19:43
Il muro perimetrale dell'edificio è "parte comune", non è assolutamente bene privato.

Ne puoi farne uso ai sensi dell'art. 1102 del Codice civile.

Al "solito" link trovi precisi riferimenti in materia:

http://www.condomini.altervista.org/MuroPerimetrale.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
il costruttore non vuole mettere le infrastrutture per allaccio telecom
allaccio fognario soggetto a servitu'???
liceità nuovo allaccio su colonna fecale condominiale
problema grave con allaccio dell'acqua
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading