Discussione: Pozzetti di scarico in area cortiliva privata.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Janca
Utente registrato
20/09/2010
12:13:36
Salve, e complimenti all' amministratore per il sito.

Problema :

Acquisto su carta di alloggio al piano terra di condominio composto da 8 appartamenti suddivisi in 2 piani. In area cortiliva privata (tra l' altro lato cucina) insistono ora ben 17 pozzetti, tra cui le fosse biologiche, facenti parte sia degli impianti di scarico dell' alloggio a PT che degli altri 2 appartamenti che insistono sopra di esso.

La pianta del piano terra, e relativa area cortiliva esclusiva, allegata al compromesso, non riportava in chiaro nè il numero di pozzetti (presumibilmente "solo" 11), nè se gli stessi fossero pertinenti solo all' alloggio in oggetto o fossero anche condominiali.

Senza considerare che i pozzetti in più sono apparsi causa decurtazione area cortiliva, sulla quale insistevano originariamente, che tra l' altro non ha prodotto, non si capisce il perchè, una diminuzione del prezzo dell' alloggio.

Domanda : ci sono gli estremi per una formale richiesta di rimodulazione del prezzo ? O a questo punto anche di possibile rescissione, senza penali, del contratto ?

Considerando anche che ora, a tutti gli effetti, l' area cortiliva non è più esclusiva dell' alloggio, come risulterebbe da compromesso, ma condominiale, insistendo su di essa impiantistica non pertinente all' alloggio, tra l' altro per legge sottoposta a possibile e doverosa ispezione.

Piccola premessa, forse utile, il condomino sorge in area Peep.

Distinti Saluti




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10214 interventi
21/09/2010 00:39:14
L'appartamento in oggetto ed i relativi accessori (cortile) in questo caso sono soggetti a servitù di scarico originarie o successive alla costruzione dietro assenso (tacito?) del relativo proprietario.

Se ciò non è espressamente indicato nel contratto preliminare hai diritto al recesso senza condizioni o alla riduzione del prezzo concordato.

Tu solo puoi decidere se proporre un ricorso in tal senso.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
delibera per lavori su area verde extracondominiale
diritti su area promiscua
divieto parcheggio in area comune box
grate areazione garage
pertinenze in area condominiale. come gestire le tabelle millesimali
rimozione forzata motociclo in area condominiale
scarico fognario vicino
scarico acque bianche in area condominiale
ripartizione spese e servitù scarico
nuovo scarico per realizzazione 3° bagno
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading