Discussione: Sfrattato dopo 30 anni che firitti ho?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Negoziante
Utente registrato
31/08/2010
19:20:01
Buona sera a tutti

Ho un negozio in 2 locali di cui pago l'affitto dal 1980

Il locale principale è sul davanti ed è di circa 39 mq.
Il retro aperto al pubblico è circa uguale.
I due contratti sono staccati in quanto prendemmo in affitto per primo quello davanti.

Il proprietario è morto e adesso le figlie vogliono rifare il contratto alla sua scadenza e mi hanno mandato lo sfratto puntualizzando che non vogliono mandarci via ma solo rifare il contratto con i loro nome e aumentare il canone.
Contemporaneamente però il retro lo vorrebbe una di loro per lavorarci Lei e in cambio vorrebbero darci la cantina.
Sullo sfratto però questo non c'è scritto ma ce lo ha detto Lei a voce dopo come possibile ipotesi.
Siamo un po' nervosi un pò la crisi un po' lo sfratto un po' il canone che vogliono alzare ........

Vorremmo gentilmente sapere:
Che diritti abbiamo?

Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10185 interventi
31/08/2010 20:40:30
I contratti di locazione commerciale hanno una durata minima di 6+6 anni ed il canone è indicizzato al 75% dell'indice Istat.

Fai quindi un pò di conti.

La disdetta deve essere inviata 12 mesi prima della scadenza del contratto.

Al termine della locazione, in caso di mancato rinnovo da parte del locatore, al conduttore spetta l'indennità di avvio che, salvo patti contrari, corrisponde a 12 mensilità di canone.

Facendo un pò di conti, avresti ancora 6 anni di locazione prima di concordare un nuovo contratto o modificare quello esistente.

In caso di contrasti, fatti assistere da un'associazione di categoria.

Rispondi


Negoziante

Utente semplice
3 interventi
01/09/2010 19:19:16
[quote]

In caso di contrasti, fatti assistere da un'associazione di categoria.

[/quote]

Si in caso di contrasti andrò alla ASCOM
Nel frattempo puoi spiegarmi meglio cosa significhi nella pratica la tua frase;

[quote]
Facendo un pò di conti, avresti ancora 6 anni di locazione prima di concordare un nuovo contratto o modificare quello esistente.
[/quote]

Vuoi dire che lo sfratto non diventa esecutivo alla data della scadenza del contratto (di cui lo sfratto) ma esistono ancora 6 anni da sfruttare con o senza contratto?
Molte grazie

Rispondi


claistron

Staff
10185 interventi
01/09/2010 20:02:22
Hai parlato di inizio contratto nel 1980, siamo nel 2010.

Quindi si sono già conclusi due contratti di 6+6 e ancora 6+6 per un tuotale di 24 anni.

L'ultimo contratto si è rinnovato quindi nel 2004.

Calcolando altri 6+6 di rinnovo automatico, si arriva al 2016.

Ricorda che la disdetta deve giungere almeno un anno prima della fine della locazione.

Semplice!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi


Negoziante

Utente semplice
3 interventi
03/09/2010 09:08:54
Allora per la precisione i contratti sono 2.
Il primo fu stipulato nel maggio 1981 e riguarda la parte anteriore del negozio.
Il secondo fu stipulato nel gennaio del 1987 ed è il retro a cui il pubblico ha accesso,
Entrambi hanno una scadenza di 6 anni e si sono rinnovati tutti e 2 automaticamente rispettivamente nel :

1)1981 (inizio)-1987-1993-1998-2004

2)1987 (inizio)-1993-1998-2004

In nessuno dei due si parla di 6+6

Lo sfratto è arrivato prima per il secondo 18 mesi fa mentre per il primo 18 mesi prima della scadenza maturale (...quindi assai in tempo...)
In entrambi gli sfratti si dicono disponibili al rinnovo mentre a voce non sono disponibili al rinnovo del retro in quanto sembra che lo voglia usare una delle padrone.

Quindi in base a tutto questo i contratti sono sicuramente 6+6 anche se nei contratti non se ne parla mai?

Se quello che tu dici noi avremmo il diritto di restare altri 6 anni anche se le date degli sfratti sono in regola con le vigenti leggi?
Se si:
Il canone deve rimanere intatto alla cifre presente o hanno diritto ad aumentarlo?
Se fosse troppo alto per gli incassi attuali in tempi di crisi con forte recessione cosa facciamo?

Rispondi


claistron

Staff
10185 interventi
03/09/2010 16:22:45
Alla scadenza del contratto, il proprietario può legittimamente richiedere un "nuovo" contratto con un canone diverso; è nel suo diritto, mentre annualmente ha diritto solo agli aumenti come ti ho detto sopra.

Se le due parti non sono d'accordo, il contratto non si fa, ma il proprietario dovrà pagarti la buonuscita, come ti ho gia detto sopra.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
richiesta di rispetto di delibera di due anni fa
costruttore rivendica proprieta' dei posti auto pertinenziali dopo oltre 50 anni
ripensamento dopo decisione assembleare
addebito quota rscaldamento dopo rogito
informazioni da richiedere per verifica consumi dopo installazione ripartitori
quote condominiali risalenti a cinque annia fa. paga il nuovo proprietario?
vendita appartamento con spazio condominiale annesso recintato da diversi anni
assemblea, suo spostamento dopo la costituzione
guasti e riparazioni dopo l'acquisto
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading