Discussione: costruzione abusiva in zona commerciale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

saramikina
Utente registrato
12/08/2010
14:43:09
salve a tutti sono sara...

vi spiego il mio problema...
a breve mi sposerò e dovrò andare ad abitare in una costruzione "abusiva" costruita dal padre del mio ragazzo... ho messo abusiva tra virgolette perchè la sanatoria è stata pagata e per quanto ne so io l'abitazione adesso dovrebbe essere in regola... ma mio suocero dice che anche se ha pagato la sanatoria, essa non è stata accettata e quindi la costruzione è ancora abusiva perchè la zona dove è stato edificato l'appartamento prima era zona archeologica adesso è diventata zona commerciale (da premettere che lui ha costruito quando già era zona commerciale)... ora la mia domanda è ci sono casi in cui è possibile che la sanatoria essendo pagata viene però negata? io ho dei dubbi, in quanto questo possa essere vero perchè, una volta mio suocero dice che è a regola ora dice di no e vi spiego il motivo.. lui vuole donare l'abitazione al mio futuro marito e su questo sono anche d'accordo ma, quando gli abbiamo detto che vogliamo i beni in comune lui ha iniziato ad uscire questa storia della costruzine abusiva e che "forse" non la può donare... ma per quanto ne so io lui la donazione la può fare e poi è il mio futuro marito che può decidere se mettere l'appartamento donato dal padre nei beni di famiglia, quindi non sarei io a decidere... in tutti i modi levando da parte questo, io vorrei sapere se ci sono leggi che attestano che costruzioni abusive in aree commerciali dopo aver pagato la sanatoria continuano ad essere abusive?
e vorrei anche sapere qualcosa in più sulle donazioni di immobili

grazie in anticipo aspetto notizie ^^



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10214 interventi
12/08/2010 21:17:28
Per pagare la sanatoria, ci sarà stato certamente una cartella del comune con la cifra indicata, altrimenti non c'è nulla di vero.

Se il proprietario attuale del bene è il padre, egli può legittimamente donarlo al figlio (anche come anticipo eredità) e anche se il figlio è sposato in comunione dei beni, il bene stesso rimane nella proprietà esclusiva del figlio.

I beni ricevuti in donazione o in eredità non entrano a far parte della comunione.

Oltretutto voi non siete neppure sposati, non capisco cosa vuoi pretendere tu!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
finestra su nuova costruzione che si affaccia sul mio balcone
costruzione pergola su terrazza condominiale privata
infiltrazioni acque piovane nell'attività commerciale.
locazione immobile commerciale - buona entrata
costruzione di un fabbricato su suolo comune
inserire garante in un contratto di locazione commerciale
intimazione di sfratto per morosità - locazione commerciale
rimozione forzata di una recinzione abusiva su suolo condominiale
canone affitto negozio commerciale.
affitto locale commerciale.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading