Discussione: Rete metallica agevola i furti

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

edmondo111
Utente registrato
15/07/2010
12:37:13
Salve
Abito al primo piano con una terrazza alla quale accedo tramite porte-finestre. Accanto al palazzo c'è un giardino condominiale. Questo giardino è stato recintato, ma contro la mia esplicita (e scritta) volontà, ma il lavoro è stato deliberato lo stesso in una riunione in cui io ero assente. Il mio rifiuto era dovuto alla previsione di quanto sto per dirvi. La rete metallica, realizzata con tondini di ferro, arriva a livello della mia terrazza e ciò ha agevolato l'accesso dei ladri, i quali hanno usato la rete come scaletta (un giochino da ragazzi) e hanno tentato di forzare le mie porte-finestre. Per fortuna sono riuscito a mettere in fuga i due malintenzionati, ma mi chiedo in futuro se sarò ancora così fortunato.
Il giardino è stato recintato per motivi di igiene, ma io preferisco vedere qualche cartaccia in giardino, piuttosto che trovarmi dei ladri in casa, convenite?
Questa recinzione è legale? Posso impugnare la delibera tramite avvocato e sperare in una rimozione della rete?
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
15/07/2010 13:01:54
Se la recinzione è stata deliberata con le maggioranze previste dal Codice, la stessa è "legittima":

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Il fatto che la stessa si presti al passaggio di malintenzionati, non può essere motivo di rigetto della legittima deliberazione assembleare. (Cassazione)

Dovrai essere tu a dotarti di un "minimo" antifurto per la protezione della tua unità immobiliare.



Rispondi


edmondo111

Utente semplice
4 interventi
15/07/2010 16:03:30
ciao claistron
Posso almeno non contribuire alla spesa (per la parte che mi riguarda) di questa rete?

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
15/07/2010 19:58:13
Assolutamente NO!

Dovrai partecipare in base ai tuoi millesimi .... mi dispiace, ma il Codice parla chiaro.

Rispondi


edmondo111

Utente semplice
4 interventi
16/07/2010 08:07:18
Stando così le cose, devo dedurre che se -puta caso- la maggioranza decidesse di mettere una bomba sotto il mio appartamento, io dovrei subire tale decisione e pagare anche la mia parte di bomba?

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
16/07/2010 08:49:44
Stai uscendo dal seminato ....

Nel forum le risposte che offro sono dettate dai precedenti di Cassazione, non mi spingo mai ad interpretazioni "personali" dei fatti.

Rispondi


edmondo111

Utente semplice
4 interventi
16/07/2010 11:05:37
Per carità, so bene che scrivi in base alle sentenze di Cassazione, volevo soltanto comprendere il senso stesso di quelle sentenze. Vedo che le minoranze non hanno alcuna tutela.

Ritornando alla rete, la mia quota da pagare sarebbe 40 euro e tu dici che occorre pagarla. Va bene, la legge va rispettata. Ma una forma di autotutela mi 'obbliga' quasi a non pagarla, per principio. La cifra è quasi simbolica, pensi che se non la pago il condominio possa ricorrere ad una causa, per una cifra simile? Pensi che tutti i condòmini siano disposti a pagare l'avvocato? O non è meglio per tutti che i miei 40 euro vengano invece suddivisi tra i condòmini che hanno voluto la rete?

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
16/07/2010 21:10:13
La procedura per un " decreto ingiuntivo" per morosità è veloce.

Si presume che nessuno voglia ricorrere al D.I. per 40€, sarà necessario non giungere allo scontro e trovare una soluzione.

Rispondi


edmondo111

Utente semplice
4 interventi
17/07/2010 16:52:29
Quando ho detto all'amministratore che non avrei pagato quei 40 euro l'ha presa subito male, non tanto per la cifra, quanto perché si è reso conto che in qualche modo stavo reagendo al torto subito. Alché la sua reazione fu quella di dirmi che forse non mi sarebbe convenuto economicamente, lasciandomi intendere che avrebbe agito per vie legali. In realtà dovrebbe essere lui (il condominio) il primo a tirar fuori dei soldi per il decreto ingiuntivo, no? Quindi, quando tu dici 'sarà necessario non giungere allo scontro e trovare una soluzione, è come se tu lo stessi dicendo all'amministratore, vero? Dovrebbe essere lui a dire a tutti i condòmini 'mettiamoci d'accordo', vero?

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
pretesa di approvare tabelle millesimali prima dei lavori straordinari
rete fognaria orizzontale
agevolazioni fiscali per risparmio energetico
agevolazioni fiscali mutuo ristrutturazione seconda casa
agevolazioni e novità introdotte dallo "sblocca italia" per ristrutturazioni casa
distanza rete frangivento
rete di recinzione: chi deve pagare la riparazione/ricostruzione?
manutenzione di una sola parete e di parte del terrazzo
agevolazioni fiscali per lavori condominiali
parete alta 2,5 metri senza parapetto
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading