Discussione: tubo (orizzontale) riscaldamento rotto. E' parte comune?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

leo72
Utente registrato
04/05/2010
18:50:43
salve,
avrei bisogno di un chiarimento.
abito in un piano terra. si e' rotto un tubo del riscaldamento (orizzontale)
sotto il pavimento del bagno.
il tubo porta l'acqua a qualche mio calorifero ed ai caloriferi dei vicini.
l'amministratore dice che il tubo in questione non e' parte in comune e quindi devo pagare io le spese di riparazione.
il tecnico a2a che ha fatto i lavori (e le foto) dice che dovrebbe pensarci il condominio. che ne dite?
Nel caso io abbia ragione, e' possibile rivolgermi ad un avvocato se il mio amministratore continua ad insistere come spesso fa?
Grazie per l'attenzione





Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10224 interventi
04/05/2010 20:29:58
Al contrario delle tubazioni dell'acqua privata che sono "private", le tubazioni del riscaldamento fino all'ingresso nel proprio appartamento sono parte comune.

Le tubazioni "interne" al proprio appartamento sono invece personali e la spesa di ripristino è naturalmente a carico del proprietario dell'unità immobiliare.

Fai quindi i dovuti acceramenti, se il tubo in oggetto è di esclusivo utilizzo per i tuoi caloriferi, la spesa ti compete, se invece oltre ai tuoi caloriferi, serve anche altre unità immobiliari, allora lo stesso si presume parte comune o quantomeno al servizio delle unità immobiliari cui è asservito, ai sensi del 3° comma dell'art. 1123 del c.c.



Rispondi


dvd58

Utente semplice
2 interventi
03/07/2012 15:20:38
Buongiorno, ho un problema simile. Il tubo in questione è quello dell'acqua potabile che va dal contatore condominiale fino al mio contatore e attraversa tutta casa per circa 10 metri. Ci siamo accorti che questo tubo presenta delle perdite per tutta la sua lunghezza (ci sono delle perdite che partono dal contatore esterno). Sapreste dirmi se il danno lo paga il condominio o se riguarda solo me? Ripeto, il danno riguarda il tubo che porta l'acqua al mio contatore. E in caso con il pavimento come la metto? In pratica devo rompere tre camere e non ho rimanenze. Grazie di eventuali risposte.

Rispondi


claistron

Staff
10224 interventi
03/07/2012 20:58:12
dvd58 inserisci il tuo quesito in una "nuova" discussione, non riprenderne una vecchia di due anni.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
partecipazione spesa gruppo elettrogeno
richiesta sostituzione infissi da parte del locatario
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
innovazione su una parte comune
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
valvole termostatiche e riscaldamento autonimo
partecipazione assemblea
riscaldamento centralizzato, è corretto calcolare il 30% per i consumi involontari?
e’ corretto che i negozi non paghino le spese di manutenzione del riscaldamento?
non accettazione di un regolamento assembleare da parte del un nuovo acquirente di un appartamento
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading