Discussione: sublocazione pericolosa?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

caerina
Utente registrato
06/04/2010
15:33:10
Gentile Consulente,
in passato mi ha dato un ottimo consiglio. Volevo approfittare per chiedergliene un altro in merito alla SUBLOCAZIONE.
Sono proprietario di un appartamento USO Ufficio e dovrei stipulare un contratto con una Ditta Individuale. Mi ha chiesto di dargli l'opportunità di sublocare parzialmente i locali. Io sinceramente non so che fare. Mi vorrei tutelare perchè la mia più grande preoccupazione è che vorrei sapere a cosa vado incontro. mi spiego: cosa succede se il conduttore fà disdetta anticipata del contratto tra me e lui? oppure se il contratto sarà risolto per morosità/inadempienza? viene meno anche il contratto tra sublocatore e subconduttore?
La mia paura è che io ho fatto un contratto per euro 500,00 mensili, magari dopo due anni per un motivo di quelli appena elencati, il locatore lascia il locale, io mi trovo a dover avere a che fare col subconduttore che semmai non vuole lasciare l'ufficio e peggio POSSA PRETENDERE di continuare a pagare magari 150,00 euro al mese (come lui aveva stabilito con il sublocatore).
Mi aiuti la prego! Un consiglio.

In ogni caso le allego un passaggio del contratto come vorrei scrivere:

I locali si concedono per uso di attività di ufficio. Essi sono concessi in locazione con divieto assoluto di cessione anche parziale e divieto di mutamento di destinazione. Il locatore concede al conduttore la sola sublocazione parziale a patto che l’eventuale subconduttore accetti di rinunciare sin da questo momento ad opporre qualunque tipo di eccezione, anche attinente al rapporto interno, al rilascio dell’immobile a qualunque titolo sia per finita locazione che per morosità. In mancanza il conduttore risponderà personalmente e direttamente per ogni tipo di violazione e/o eccezione del subconduttore, rinunciando a sua volta ad opporre al locatore eccezioni e/o contestazioni che nascano dal rapporto con il subconduttore, garantendo e manlevando il locatore da qualsiasi pretesa e/o rivalsa del subconduttore.
Tale sublocazione è concessa solo ed esclusivamente a patto che il sublocatore specifichi espessamente nel contratto di sublocazione, ed il subconduttore espressamente accetti, che nel caso di cessazione/interruzione del contratto principale tra locatore e conduttore – per una qualunque ragione ovvero per morosità e/o inadempienza – cesserà di fatto anche tale contratto di sublocazione.


Che ne pensa?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10140 interventi
06/04/2010 21:55:17
Appare "superfluo".

La legislazione vincola i "due" contraenti: locatore e locatario al rispetto del contratto di locazione.

Un eventuale sublocatario, quando il contratto lo permette, ha rapporti solo ed esclusivamente con il locatario, non dovrebbe averne (scritti) con il proprietario, proprio per non sottoporre il contratto stesso a vincoli che potrebbero ritorcersi contro il locatore stesso.

In caso il sublocatario cessi l'uso dell'immobile o parte di esso, il mantenimento degli obblighi nei confronti del proprietario fa totalmente capo all'originale affittuario.

Rispondi


caerina

Utente semplice
2 interventi
08/04/2010 15:11:26
Carissimo consulente, innanzitutto grazie per la velocissima risposta.
In merito Le dico che ho letto quanto indicato e ho compreso la disciplina dei contratti. Non ho invece inteso - sicuramente non ho saputo interpretare - qual è la risposta alle mie paure. In breve: Io fitto un locale ad euro 500,00 al mese e do la possibilità della sublocazione. Il conduttore fitta una stanza a Mario Rossi ad euro 150.00 al mese. Tra due anni il conduttore mi dà disdetta del contratto, o il contratto è risolto per inadempienza contrattuale (morosità), come si identifica il rapporto tra me e il subconduttore. Può pretendere di continuare a stare nella sua stanza del mio locale e pagarmi 150 euro al mese? Oppure deve anche lui lasciare obbligatoriamente il locale???
Ecco, questi sono i miei dubbi.
Io voglio dare la possibilità della sublocazione ma non voglio rimanere fregato!!!
Grazie mille per la risposta.

Rispondi


claistron

Staff
10140 interventi
09/04/2010 18:57:41
Ti ho già detto che il rapporto di locazione avviene tra proprietario e affittuario.

Il subaffittuario segue le sorti dell'affittuario.

Se vuoi far mettere clausole particolari nel contratto, lo puoi fare, fai in modo che siano precise e non si ritorcano contro di te in caso di controversia.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
sublocazione non rinnovata
sublocazione irregolare
contratto di sublocazione a nero. come comportarsi in caso di truffa.
sublocazione studenti
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading