Discussione: disdetta per finita locazione

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

marybev
Utente registrato
10/02/2010
16:35:32
salve, il problema è il seguente: sono locatore di un locale commerciale (bar) con contratto 6+6 con inizio dall'1.1.1998, in data 1.1.2009 ho inviato lettera di disdetta con intimazione di rilascio dell'immobile per il 16.1.2010, alla quale fino ad oggi il conduttore non ha fatto opposizione, infatti nessuna lettera di risposta mi è giunta. ci sono stati contatti verbali per addivenire ad un nuovo contratto a nuove condizioni al quale sarei anche d'accordo anche se il conduttore con una sorta di minaccia dice che non può accettare un canone troppo elevato altrimenti farà valere il fatto che la disdetta è stata inviata in ritardo. mi chiedo, anche se la disdetta fosse stata fatta in ritardo non conta il fatto che il conduttore ha fatto acquiescenza con il suo silenzio alla mia disdetta, accettando in un certo senso la stessa? nel caso sia così, dato che il 16 gennaio non ha rilasciato l'immobile come richiesto posso inviare lettera racc. insistendo nel rilascio dell'immobile e poi iniziare il procedim. giudiziario. infine sempre se la mia ipotesi fosse vera, dato che non ha rilasciato l'immobile dovrei dare comunque l'indennità di avviamento o no. grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10185 interventi
10/02/2010 18:39:10
La disdetta appare inviata entro i termini corretti, qperò, visto che sei tu a chiedere la disdetta per finita locazione commerciale, al locatario spetterebbe l'indennità di avviamento, salvo patti contrari indicati nel contratto.

A questo punto devi trovare un accordo se non vuoi corrispondere l'indennità di cui sopra:

...... l'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile è condizionata dall'avvenuta corresponsione dell'indennità, ha efficacia innanzitutto sul piano sostanziale e, subordinando il rilascio al versamento dell'indennità, specularmente condiziona il pagamento dell'indennità al rilascio..... (Cassazione)



Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
locazione immobile commerciale - buona entrata
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
inserire garante in un contratto di locazione commerciale
intimazione di sfratto per morosità - locazione commerciale
clausola compromissoria in contratto di locazione.
contratti locazione non registrato
problemi di muffa e locazione
problematiche locazione appartamento
recesso anticipato locazione
manutenzioni straordinarie su locali in locazione
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading