Discussione: Distanze tra costruzioni sul confine

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

joeado
Utente registrato
17/01/2010
12:24:55
Salve,
Nel 2000 ho acquistato una villetta a schiera in un complesso di quattro unità, che coprono una superficie di 349 mq, lasciando un potenziale residuo di copertura di 46 mq; il mio vicino successivamente, senza autorizzazione comunale, ha costruito una tettoia nella parte posteriore della casa sul confine con la mia proprietà, adducendo che era legale perchè sul progetto iniziale aveva posto una variante. Dopo una ricerca presso l'ufficio del Comune ho scoperto che la variante sul progetto si riferiva a un pergolato aperto, che lui abusivamente aveva coperto. Denunciato l'abuso edilizio alle autorità competenti, la costruzione è stata sanata come autorimessa; nei documenti dell'ufficio tecnico risulta che il fabbricato copre una superficie di 27 mq., mentre la superficie disponibile per il suo lotto è di 14 mq. Quindi i metri mancanti sono stati sottratti ai lotti delle altre tre villette. Inoltre il regolamento comunale della mia città prevede che la distanza minima tra costruzioni poste sul confine sia di 5 m. E così mi sono rivolto a un avvocato per intentare una causa. Ma vorrei comunque sapere la vostra opinione per capire se ho buone possibilità di vincere la causa.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10245 interventi
17/01/2010 21:29:29
Ne abbiamo parlato spesso nel forum....

Più che un'opinione, qui siamo abituati a fornire precisi riferimenti normativi, che quando non esistono, vengono sostituiti da riferimenti giurisprudenziali.

Ecco ciò che ti serve:

http://www.condomini.altervista.org/distanze.htm

http://www.condomini.altervista.org/VerandeTettoie.htm

Rispondi


Dux

Utente avanzato
18 interventi
05/02/2010 20:02:01
Salve,
l'intervento delle Autorità avrà senz'altro contestato l'abuso e ristabilito ciò che è lecito.
Semmai, lo spazio in più occupato per il fabricato (27-14 mq)andrà sicuramente restituito, o meglio retribuito, ai legittimi proprietari che avranno modo di provarlo in sede giudiziale.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
capanno attrezzi sul confine
risarcimento danni e pristino stato per violazione distanze legali art. 905 cc dal fondo
confine errato dopo 30 anni come é possibile?
muro di confine tra 2 proprietà
distanza legale tra costruzioni
distanze dalle strade
validità vecchia autorizzazione per costruzione a confine
validità autorizzazioni nel rispetto distanze dai confini
recinzione di confine
consiglio su problematica con un muro di confine
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading