Discussione: regolamentazione aree comuni in assenza di condominio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

dariolapietra
Utente registrato
27/07/2009
23:11:52
Buon giorno a tutti voi.
Vorrei sottoporvi la mia situazione che da un'analisi del vostro forum mi sembra non sia stata mai analizzata.
Ho acquistato un appartamento ed un posto auto in una palazzina dove sono presenti altri 3 appartamenti e 2 proprietari.Il primo proprietario possiede un appartamento ed alcune aree esterne, mentre il secondo è proprietario degli altri 2 appartamenti (in locazione),del lastricato solare (dove vive in una costruzione abusiva) e di diversi spazi esterni coperti e scoperti che utilizza per parcheggiare autovetture e custodire animali ( 3 cani in gabbia, galline in un box e gatti lasciati liberi di scorazzare ovunque). Naturalmente questo signore non ha voluto che ci fosse condominio poichè, avendo la maggior parte della proprietà, è convinto di poter utilizzare le aree comuni a suo piacimento. Attacca quadri di dubbio gusto per le scale come fosse casa sua, di notte ci obbliga a chiudere a chiave il portone mettendo a rischio l'incolumità di tutti nel caso ci fosse la necessita di uscire velocemente(è malfunzionante), ed usa a suo piacimento le aree di manovra proscipienti i posti auto, per parcheggiare motoveicoli e depositare materiali di sua proprietà. Come se non bastasse lascia liberi di scorazzare 9 gatti che fanno i propri bisogni ovunque creando un orribile odore e la costante presenza di mosche ed insetti di ogni specie. Ma è possibile che la legge non regolamenti le aree comuni in assenza di condominio?
Vi sarò davvero grati se vorrete darmi un opinione, suggerirmi un consiglio e/o indirizzarmi ad una possibile soluzione del problema.
Vi ringrazio anticipatamente.
Dario



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
28/07/2009 20:55:59
Il condominio non è necessario "costituirlo", in presenza di almeno due proprietari è costituito "di fatto".

Fino a 4 proprietari non è obbligatorio l'amministratore, ma basta la richiesta anche di un solo condómino perchè sia nominato; in caso di ostruzionismo si può far nominare un amministratore dal giudice con la procedura della volontaria giurisdizione, procedura snella e dal costo contenuto (poco più di 100€).

Come sempre qui trovi tutti i riferimenti che ti possono servire:

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
alienazione beni comuni, quale maggioranza
tredicesima all'amministratore di condominio
in assemblea plenaria assenza di quorum per due volte
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
numero minimo di ui per definire un super-condominio
copertura posti auto in assenza autorizzazione assemblra
un condomino può farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading