Discussione: DIVIETO DI USO DEL BAGNO CONDOMINIALE

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

alessandronicastro@gmail.com
Utente registrato
24/06/2009
11:33:11
Sono proprietario di un piccolo negozio(circa 20 mq)da circa 5 anni in un condominio a Milano che é sempre stato in affitto.
Il mio inquilino é una bravissima persona che esercita un attività di servizi e non crea nessun problema e disturbo ai condomini ed é li da circa un anno, il problema nasce dal fatto che il negozio non ha il servizio igienico al suo interno, visto anche le RIDOTTE dimensioni ed io come chi in affitto dovrebbe usufruire di quello condominiale, però da sempre la custode ha le chiavi e lo uttilizza come deposito per le scope ed altro ed alla richiesta del mio inquilino di poter andare in bagno la custode risponde che il condominio ha deciso di vietare l'uso del bagno a chiunque, soprattutto ai negozi e di usarlo solo ed esclusivamente per lei.
Questa decisione a me non é stata mai comunicata e la trovo ingiusta perché pagando le sp.condoominiali ho tutto il diritto di usufruirne e visto che in tutto questo tempo non ho mai potuto farlo é mia intenzione chiedere il rimborso di parte delle sp. condominiali pagate in tutti questi anni ed anche il mancato guadagno in quanto circa 8 mesi fa ho dato regolare mandato ad un'agenzia immobiliare di venderlo ma tutti i potenziali compratori alla vista di questo problema non si proponevano per l'acquisto pertanto
ho contattato l'amministratrice, la quale mi dice che non si può fare nulla ma io non lo trovo corretto perchè mai nessuno mi ha mai comunicato questa decisione deliberata dall'assemblea del cond.
Il mio negozio é l'unico che non ha il bagno e nessuno altro proprietario di negozi del condominio sorge la neccessità di usufruirne; pertanto il problema é solo mio e il mio inquilino che un anno fa ha firmato un regolare ctr di locazione con uso del bagno comincia a farmi problemi e la mia paura e che mi possa chiedere i danni o non pagarmi l'affitto perché appunto sul contratto regolarmente registrato risultava che c'era il servizio igienico.
potete consigliarmi se procedere con un azione legale per far si che il mio diritto possa essere esercitato ed eventualmente chiedere i danni causati da questa imposizione.
Mi auguro ovviamente di risolvere la questione in maniera pacifica con l'amministratore .
Grazie infinite e complimenti per la concreta utilità del portale.
Alessandro



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10202 interventi
24/06/2009 21:18:10
Non hai nessuna speranza!!!!

L'assemblea condominiale, con le maggioranze previste dal Codice (1136), può legittimamente deliberara circa il miglior utilizzo dei beni comuni.

Il problema resta il tuo locale "commerciale", in sede di un eventuale controllo sarebbe fuori norma e ti verrebbe revocata l'attuale destinazione diversa dal residenziale; a nulla vale invocare che esiste un bagno "comune" (come era permesso fino a 50 anni fa).

Un locale, per avere la destinazione d'uso commerciale, per l'Asl deve essere dotato di un proprio servizio "igienico".
Prima di attivare qualsiasi tipo di contenzioso informati presso l'Asl locale o presso l'apposito ufficio comunale.





Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
installazione citofono cancello condominiale
assicurazione condominiale
costruzione pergola su terrazza condominiale privata
utilizzo del c/c condominiale
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
parcheggio cortile condominiale
divieto di animali domestici in affitta-camere
applicazione del concetto di decadimento della solidarietà condominiale
delibera per lavori su area verde extracondominiale
anagrafica condominiale e dati affittuario
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading