Discussione: causa condominiale per lavoro male eseguito.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

sabo
Utente registrato
19/06/2009
14:43:17
ciao a tutti....vi spiego...
abbiamo cambiato la caldaia condominiale.nonostante questo abbiamo avuto problemi di riscaldamente e l'assemblea ha deciso di non saldare la totalitÓ della spesa prevista.questo quasi 3 anni fa .non e' successo nulla fino a quando la stessa ditta ha gestito la manutenzione,ma si continuava comunque a stare quasi sempre al freddo.la ditta ci ha fatto causa appena le e' stato tolto il mandato per la gestione,causa che e' stata persa perche' l'amministratore non ha informato nessuno della sua esistenza e all'udienza non si e' presentato un legale del condominio.In seguito abbiamo fatto periziare l'impianto e il risultato e' stato che il nuovo impianto presenza grosse lacune nella prgettazione per quanto riguarda le pompe idrauliche.secondo me abbiamo buone possibilitÓ di vincere la contro causa,ma il condominio vuole tornare sui suoi passi e patteggiare.chi pago la caldaia inizialmente si rifiuta di pagare le spese legali di causa e contro-causa.
------chi pago le spese,e quindi assolse ai suoi dovere pur subendo i problemi derivanti da un lavoro fatto male,puo' pretendere che non gli vengano addebitati i costi della causa?
----puo' pretenderlo anche se risulta tra quelli favorevoli alla causa dal verbale che votava a fovore?

mi sono dilungato,scusatemi ma sono disperato.
sono prigioniero della mia casa/causa e non potro' vendere fino a quando sarÓ queta la situazione
grazie
sabo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
20/06/2009 21:32:53
Purtroppo la situazione si Ŕ degradata ed ora gli oneri incombono sul condominio nella sua globalitÓ.

Una decisione pu˛ essere presa con la maggioranza qualificata.

Eventuali spese per la soccombenza dovrebbero restare ad esclusivo carico dei condˇmini risultati morosi al momento della citazione in giudizio da parte della ditta.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
utilizzo del c/c condominiale
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
parcheggio cortile condominiale
problemi causati dalla canna fumaria
applicazione del concetto di decadimento della solidarietÓ condominiale
delibera per lavori su area verde extracondominiale
anagrafica condominiale e dati affittuario
corte condominiale problemi
ripartizione spese intervento tetto condominiale
soppressione caldaia condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading