Discussione: Tinteggiatura parapetto

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

ANGELO.DIBISCEGLIE
Utente registrato
12/06/2009
13:40:21
salve,

devo ripristinare l'intonaco e rifare la tinteggiatura del parapetto lato interno del mio balcone. Le pareti del parapetto sono visibili solo dagli appartamenti sopra il mio perchè il lato esterno ha un rivestimento in marmo come gli altri. Il balcone è aggettante. Il costo va suddiviso tra tutti i condomini? Posso scegliere un colore diverso della tinteggiatura? L'appartamento è in garanzia, se il costruttore non adempie chi deve fare causa?

Grazie a chi mi volesse dare un consiglio.

Saluti

angelo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
12/06/2009 14:44:01
I parapetti attengono alla "sicurezza" del proprietario del balcone e quindi sono di sua competenza.

Al condominio potrebbero competere solo rivestimenti esterni di pregio, che rivestano attinenza e continuità col decoro architettonico dell'edificio.

Non puoi chiedere niente al condominio.
Potrai rivalerti sul costruttore se rientri ancora nella garanzia decennale.

Ecco riferimenti:

http://www.condomini.altervista.org/BalconiProprieta.htm

Rispondi


ANGELO.DIBISCEGLIE

Utente semplice
2 interventi
14/06/2009 23:31:39
Claistron grazie della risposta,

Ho letto i riferimenti normativi che mi hai dato e non mi è chiaro pero' se posso scegliere un colore diverso per la tinteggiatura del parapetto senza chiedere il consenso dell'assemblea. E' molto vago il discorso del decoro (vedi sotto)

Grazie

Angelo

- Spetta al condominio stabilire le norme a tutela del decoro, senza menomare i diritti dei singoli condomini. Il decoro è un bene comune, all'assemblea ne compete la tutela. Tuttavia, l'amministratore e ciascun condomino possono agire contro altri condòmini in assenza di autorizzazione assembleare.
- Talvolta il regolamento condominiale prevede che l'assemblea autorizzi preventivamente qualsiasi intervento che, pur solo in ipotesi, possa incidere sull'aspetto dell'edificio. In tal caso, anche opere come il semplice cambio degli infissi si presumono abusive, se avvengono senza autorizzazione assembleare.


Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
15/06/2009 07:15:33
Per il colore dovrai attenerti all'esistente.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
tinteggiatura facciate spese straordinarie
caduta pezzi intonaco parapetto terrazza esclusiva
rifacimento balconi, intonaco e tinteggiatura
parete alta 2,5 metri senza parapetto
ripartizione spesa tinteggiatura vano scala
parapetto lastrico solare
ripartizione spese di tinteggiatura a seguito di infiltrazioni
tinteggiatura muri esterni
installazione copertina in marmo su parapetto in cemento
tinteggiatura scale condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading