Discussione: lavori condominiali e accesso al tetto

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
29/11/2005
01:28:29
Salve,
sono proprietaria di un appartamento in parte a tetto ma altri due condomini sono anch'essi a tetto ed hanno quindi l'accesso al tetto per i lavori condominiali. Il mio dilemma è il seguente: ho subito innumerevoli danni (con varie infiltrazioni d'acqua dovuti al fatto che un condomino in particolare si oppone al rifacimento del tetto)e dopo notevoli spese sono riuscita a sistemare. Lo stesso condomino di cui sopra rifiuta di far eseguire dei lavori a lui necessari facendo passare gli operai dalla sua parte di tetto (lavori del quale è unicamente responsabile lui). Pretende invece di avere accesso al tetto tramite il mio appartamento. Mi sono già opposta visto che in precedenza degli operai avevano spostato dei tegoli e causato ulteriori infiltrazioni. In risposta mi ha fatto scrivere dall'amministratore il quale chiede anch'egli che i lavori vengano eseguiti accedendo al tetto dal mio appartamento. Ho diritto di oppormi e se sì come?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10151 interventi
29/11/2005 13:22:05
Buongiorno Cecilia

E' un problema di difficile soluzione perchè attiene ai rapporti interpersonali tra i vari condómini (sembra di capire).

Se l'accesso al tetto comune è possibile da vari appartamenti privati, non devono essere ne i condómini ne l'amministratore a decidere da quale varco transitare.
Ritengo che in questo caso sia l'impresa, direttamente sollecitata, a poter decidere da quale appartamento passare in virtù del minor disagio o danno possibile che può arrecare.
Attivati perciò in questo senso.
Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
01/12/2005 16:23:47
buona sera,

In un condominio da ma amministrato nella città di Roma, c'è un lastricato uso esclusivo di cui è stata parzialmente rifatta la guaina sotto il pavimento per una infiltrazione (anno 2004) che doveva garantire l'arrivo della primavera estate 2005 per eseguirne il rifacimento totale.
Il proprietario ha sempre tergiversato per scegliere la ditta più adatta (volendo sceglierla lui dato che entrava in una sua prorpietà) ed eccoci giunti dicembre 2005 dove ora a causa delle forti pioggie dei giorni scorsi si è ripresentato il problema.
Come amministratore sentita la Ditta che aveva fatta la riparazione nel 2004 e che mi ha consigliato come estrema ratio di mettere una guaina provvisoria di poco costo tanto per arrviare alla primavera estate 2006 ed eseguire il rifacimento totale.
Il proprietario dell'immobile con accesso al lastricato solare mi ha chiesto però un corrispettivo per le ore non retribuite che dovrà prendersi di permesso prsso la banca dove lavora al fine di stare in casa durante i lavori di impermeabilizzazione.
La mia domanda è la seguente: è leggittima tale richiesta e su quali parametri questo corrispettivo eventualmente deve essere calcolato? oppure come ritengo nulla è dovuto al proprietario dell'immobile poichè cmq lui deve garantire l'accesso al lastricato che di fatto poi è anche una sua proprietà??
grazie a tutti per la collaborazione.
Ciao
Gianluca da Roma

Rispondi


claistron

Staff
10151 interventi
01/12/2005 20:57:58
Buongiorno Giroma

Hai messo il questo qui:
http://www.overlex.com/leggithread.asp?id=1147&board=condominio

Ti è gia stato risposto.

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
05/12/2005 09:08:31
Buongiorno,

si lo so, questo inserito qui era il primo...., poi ho visto che potevo aprire un post specifico e l'ho fatto, sono nuovo del forum, grazie ancora della risposta.
buona settimana

glroma

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
rate condominiali presunte non pagate
lavori impianto idraulico e scarichi
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
delibera per lavori su area verde extracondominiale
lavori condominiali parti comuni e non
ripartizione spese intervento tetto condominiale
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
spese condominiali a fronte di un impianto fotovoltaico non attivo
lavori su terrazzo di proprietà esclusiva
ripartizione spese condominiali tra locatore e conduttore
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading