Discussione: REVOCA AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

YOURI71
Utente registrato
10/04/2009
00:34:17
SALVE,
IL NOSTRO AMMINISTRATORE NON CONVOCA UN'ASSEMBLEA ORMAI D A QUASI 5 ANNI E DA ALTRETTANTO TEMPO NON PRESENTA UN BILANCIO. SAPPIAMO CHE CI SONO I PRESUPPOSTI PER POTERLO MANDAR VIA, SE NE DISCUTE FRA DI NOI, MA POCHE SONO LE INIZIATIVE. ABBIAMO PROVVEDUTO AD INVIARGLI UNA LETTERA CHIEDENDO LA CONVOCAZIONE DI UN'ASSEMBLEA, MA NULLA, L'HA IGNORATA. QUAL'E' IL MODO MENO DOLOROSO PER MANDARLO VIA SENZA RICORERRE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA, ED INOLTRE, E' NECESSARIA LA PRESENZA DELLA MAGGIORANZA PER TALI DECISIONI O E' SUFFICIENTE, COME LETTO, IL PARERE FAVOREVOLE DI 1/6 DEL CONDOMINIO?
GRAZIE



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
10/04/2009 08:54:06
Un amministratore dura in carica un anno e pu˛ essere revocato in qualsiasi momento dall'assemblea (art. 1129 del Codice Civile).
Se omette di presentare il bilancio per due anni pu˛ essere revocato per "giusta causa" anche da un solo condˇmino attraverso un ricorso per "volontaria giurisdizione" presso l'autoritÓ giudiziaria, senza la necessitÓ di un avvocato e con una spesa "fissa".
Informati presso la cancelleria del tribunale.

La prassi pi¨ logica Ŕ comunque la revoca del mandato attraverso la deliberazione dell'assemblea che pu˛ essere anche "autoconvocata" da almeno due condˇmini che rappresentino almeno 1/6 del valore millesimale.

Prrtroppo per˛ la maggioranza necessaria per la nomina e la revoca Ŕ sempre di 1/2 e 1/2 come puoi rilevare dalla presente tabella:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Rispondi


YOURI71

Utente semplice
4 interventi
10/04/2009 11:26:16
BUONGIORNO E GRAZIE PER LA REPENTINA RISPOSTA.
NON HO CAPITO SOLO UNA COSA.
SE LO REVOCHIAMO ATTRAVERSO L'AUTORITA' GIUDIZIARIA NON VI E' POSSIBILITA' DI APPELLO. SE INVECE LO SI REVOCA ATTRAVERSO UN'ASSEMBLEA AUTOCONVOCATA, SI CORRE IL RISCHIO, QUALORA NON CI FOSSE LA MAGGIORANZA, DI DOVERLO TENERE ANCORA.
SCUSAMI, MA PRIMA DI MUOVERMI VOGLIO AVERE LE IDEE CHIARE.
GRAZIE ANCORA.

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
10/04/2009 11:57:56
Devi scrivere minuscolo .... il maiuscolo equivale a "gridare"!

Se pensate di non raggiungere mai le maggioranze per la revoca, dovrete attivarvi tramite la "volontaria giurisdizione", Ŕ una procedura snella e veloce.

Qui trovi altri riferimenti:

http://www.condomini.altervista.org/AmministratNominaRevoca.htm

Rispondi


YOURI71

Utente semplice
4 interventi
10/04/2009 17:25:34
Ciao, e scusami se ho urlato, cerchero' di parlare a bassa voce...
Scherzi a parte, ti ringrazio dell'aiuto e ti pongo l'ultimo quesito prima di farti gli auguri di una serena e felice pasqua;
cosa dovremmo fare in attesa di nominare un nuovo amministratore: continuare a pagare lo stesso le quote? In caso di pendenze sarebbe il nuovo amministratore che deve provvedere a colmare queste lacune, richiedendo le quote ai vari condomini?

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
10/04/2009 19:18:51
Fino a che non nominate un nuovo amministratore, il vecchio mantiene le sue funzioni.

Dopo la nomina di quello nuovo, sarÓ egli stesso, dopo aver ricevuto la documentazione, che proporrÓ le azioni necessarie per i vari recuperi.

Nel sito che ti ho indicato (home page) trovi tutto ci˛ che ti serve.

Auguri anche a te.

Rispondi


YOURI71

Utente semplice
4 interventi
25/04/2009 19:03:58
Ciao, scusami ho ancora una piccola richiesta.
Dopo averti informato sulla controversia riguardante il mio condominio, avevo redatto gia' una lettera indirizzata al mio amministratore per la convocazione di un' assemblea, e invece lui mi ha anticipato.
Avra' appreso da qualcuno le mie intenzioni ed e' stato piu' tempestivo di me. Il problema ora pero' e' un altro. Il giorno di convocazione dell'assemblea e' il 31 Maggio, mese di comunioni, e proprio in quel giorno tocca a me. Il 31 e' anche la data di seconda convocazione, la prima e' fissata 2 giorni prima, ma sono convinto, come da esperienza passate, che tutti andranno alla seconda.
Ora ti chiedo come posso chiedere in modo convincente all'amministratore, magari anche con l'ausilio di qualche altro condomino, il rinvio dell'assemblea ad un'altra data?
Grazie e a presto.

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
25/04/2009 20:58:37
╚ l'amministratore che decide il giorno dell'assemblea.

Devi trovare solidarietÓ tra gli altri proprietari, sai bene che l'assemblea Ŕ valida se sono presenti 1/3 dei condˇmini e 1/3 del valore millesimale.
Per alcune deliberazioni per˛ Ŕ necessaria una maggioranza pi¨ alta, come hai potuto leggere nel link che ti ho indicato sopra.

(le comunioni si fanno al mattino, le assemblee di solito la sera dopo cena, per cui ....)

Rispondi


YOURI71

Utente semplice
4 interventi
26/04/2009 12:49:39
Ok grazie, pero' purtroppo l'assemblea e' proprio indetta alle 9,30 di domenica mattina....assurdo.
Vedremo!

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
amministratore che non vuole allegare al verbale gli allegati
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
amministratore con bancoposta
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non pu˛ assegnare i posti
amministratore dimissionario in attesa decisione del giudice
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading