Discussione: Ripertizione fra condomini canoni raccolta e depurazione.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

fraboss
Utente registrato
08/04/2009
12:28:51
Nel nostro condominio sito in Roma si è accesa una controversia circa la ripartizione delle spese per canoni raccolta e depurazione acque. Premetto che il condominio è formato da 26 condomini suddivisi su tre scale (una da 10 e due da 8) e che il contratto con ACEA ATO2 prevede un minimo impegnato pari a 1.102 mc/trim con un limite tariffa base di 1.362 mc/trim e che i consumi, normalmente, non superano questi limiti, desidererei sapere come si deve procedere per la suddivisione, fra i condomini, dell'importo dei canoni di raccolta e depurazione. Se, cioè, si deve suddividere anche questo importo in parti uguali in considerazione del fatto che il "minimo impegnato" e il "limite tariffa base" sono pagabili anche se non consumati come previsto dal Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 19 - parte terza - del 21 maggio 2008, oppure se devono essere suddivisi secondo i consumi rilevati nelle singole scale.
Grazie e cordiali saluti.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10158 interventi
08/04/2009 14:00:51
Di norma la quota di smaltimento delle acque indicata in bolletta si ripartisce secondo la stessa ripartizione per il consumo dell'acqua (Cassazione).

Nel vostro particolare caso, appare equo ripartire la quota di ripartizione per lo smaltimento alla stessa stregua della ripartizione che applicate per il pagamento del consumo di acqua in adduzione; visto che ripartite in parti uguali il consumo, resta implicito il pagamento in parti uguali anche dello smaltimento.

Nel momento in cui supererete il minimo imposto, deciderete una diversa modalità di attribuzione della spesa.

Rispondi


fraboss

Utente semplice
1 interventi
09/04/2009 09:10:20
Grazie per la cortese risposta.
Sarebbe possibile avere gli estremi della sentenza della Corte di Cassazione?
Ancora grazie.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
assemblea delegati in super condominio
parcheggio cortile condominiale
revoca mandato delegati super-condominio
rate condominiali presunte non pagate
tredicesima all'amministratore di condominio
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
applicazione del concetto di decadimento della solidarietà condominiale
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading