Discussione: CONDOMINIO - RISCOSSIONE QUOTE CONDOMINIALI IN ASSENZA DI DELIBERA ASSEMBLEARE DEL PREVENTIVO

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

ERRIQUEZ
Utente registrato
23/02/2009
19:23:33
In un condominio si è da poche settimane insediato un nuovo Amministratore, nominato dall'Assemblea in sostituzione del precedente dimissionario.
Non è stato a tutt'oggi approvato dall'Assemblea il Bilancio consuntivo del 2007 (nè ovviamente quello del 2008), mentre nel marzo 2008 è stato regolarmente approvato il Bilancio Preventivo per il 2008, con riparto delle spese.
Il nuovo Amministratore non ha ancora convocato l'Assemblea per l'approvazione dei Bilanci Consuntivi del 2007 e 2008, nè ha convocato l'Assemblea per l'approvazione di un Bilancio Preventivo per il 2009.
In detta situazione, è legittimato l'Amministratore a richiedere il versamento delle quote condominiali per il 1° trimestre 2009, sulla base del Preventivo 2008 e quindi nella stessa misura stabilita dall'Assemblea per l'anno precedente?
In caso affermativo (motivato da pretesa urgenza a causa di insufficienza di fondi) il riferimento al Preventivo dell'anno precedente può esser fatto riguardo alla totalità delle spese a suo tempo autorizzate? Oppure deve essere fatto con riferimento soltanto al totale delle spese di natura ordinaria (e quindi presumibilmente ripetitiva) escludendo quindi le componenti straordinarie?
Per completezza di discussione, aggiungo che l'Amministratore dovrebbe disporre (almeno contabilmente) di un fondo di cassa, formato alcuni anni orsono, congruo per le spese ordinarie di almeno un bimestre. Tale fondo, tuttavia, è di fatto inesistente, risultando assorbito da numerose morosità di condomini.

Desidero esprimere il mio pensiero al riguardo: "In relazione alla oggettiva situazione di disagio finanziario esistente attualmente nell'amministrazione condominiale, e tenuto conto che non è ragionevole ipotizzare che il nuovo Amministratore possa immediatamente attivare le procedure per il recupero delle quote dai condomini morosi ed incassare i relativi contributi, ritengo che egli debba convocare con assoluta urgenza un'Assemblea per illustrare sommariamente la situazione di cassa esistente e, riservandosi di presentare appena in grado una più precisa situazione di bilancio, chiedere l'approvazione di un Bilancio Preventivo 2009 "provvisorio", basato su quello dell'esercizio precedente, che lo autorizzi a riscuotere le quote condominiali per il 2009. In assenza di tale delibera assembleare, egli non è legittimato ad avanzare ai condomini alcuna richiesta di quote e può, in caso di urgenza ed a scanso di responsabilità, anticipare le spese oppure rivolgersi al Giudice.
Che cosa ne pensate? Sono convinto che esista consolidata giurisprudenza in merito. Qualcuno può cortesemente segnalarmela? Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10245 interventi
23/02/2009 19:40:12
L'amministratore, anche in assenza di approvazione del bilancio preventivo (logico nel vostro caso visto il cambio di amministratore), ha il diritto di richiedere le quote di ripartizione ai proprietari in base al bilancio preventivo approvato nell'anno precedente (Cassazione).

Come da te accennato, l'amministratore dovrebbe tener conto di eventuali spese straordinarie "non ricorrenti" inserite nel bilancio preventivo dell'anno precedente ed esimersi dall'inserirle nelle quote, ma non è un suo preciso obbligo.

Rispondi


alfiere

Utente avanzato
6 interventi
07/03/2009 19:17:15
Il caso e'riconducibile alla fattispece della mancata deliberazione per mancanza di numero legale. Qui' l'amminisrtatore rimane in carica in regime di proroga e ritengo che sia legittimato a riscuotere quanto richiesto dal
preventivo de''anno precedente approvato.
A riguardo delle spese straordinarie puo' e deve richiamarsi
all'urgenza delle medesime.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
facente funzione di amministratore condominio e conto corrente
costituzione condominio mino con due soli proprietari
millesimi o maggioranza per votare una delibera
nomina delegato in super-condominio
scioglimento condominio
procedura assembleare per ecobonus 110%
ecobonus 110 in condominio
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
durata gestione e compenso amministratore condominio
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading