Discussione: Tetti case a schiera

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

giovi74
Utente registrato
22/02/2009
11:43:40
Salve a tutti, vi espongo il mio problema.

Ho acquistato a giugno 2008 un terratetto, confinante su due lati con altri due terratetti.

Uno di questi ha parte di una falda del tetto sullo stesso piano di una delle falde del mio tetto.

Premetto che il mio tetto necessita di rifacimento, vizio di cui ero a conoscenza prima del rogito, e che ho già fatto domanda di dia per tale intervento.

Il problema riguarda il rapporto coi i miei confinanti, in quanto da sempre si lamentano di infiltrazioni provenienti dal confine col mio immobile, nel punto del tetto descritto sopra.

Ho consultato due muratori diversi ed un geometra, e tutti mi hanno confermato che l'infiltrazione è dovuta alla mancanza di una conversa, o di un mezzo impermeabilizzante analogo, nella linea che unisce i due tetti laddove sono sullo stesso piano.

Inoltre tutte le persone interpellate mi hanno detto che in questi casi l'onere di effettuare questo lavoro toccava ai miei vicini, in quanto sono stati gli ultimi ad eseguire lavori di ristrutturazione sul loro tetto.

Ad ogni modo, in attesa dell'inizio dei lavori sul mio tetto, con i quali conto di risolvere la situazione in modo definitivo, ho provveduto a mie spese a fare stendere della guaina impermeabilizzante in via provvisoria sul punto critico, questo in quanto l'infiltrazione coinvolgeva anche il mio sottotetto.

Ora la situazione è che i miei vicini continuano a lamentare infiltrazione di acqua, mentre nel mio tetto dopo l'intervento di rattoppo provvisorio non ho avuto più problemi.

Ieri ho ricevuto una lettera dal loro legale, che mi intimava di sistemare il problema entro dieci giorni, altrimenti i vicini andranno per vie legali, cosa per me impossibile in quanto per iniziare i lavori sul mio tetto devo attendere la disponibilità dell'impresa incaricata.

Secondo voi potrei nell'eventualità di una causa difendermi facendo presente che le infiltrazioni sono state causate dal cattivo lavoro effettuato sul tetto dei miei vicini? Sono in possesso di documentazione fotografica dello stato del tetto.

Cosa prevede la legge in questi casi?

Grazie anticipate a chi può darmi qualche consiglio.

Giovanni.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10204 interventi
22/02/2009 12:44:06
Solo la perizia tecnica di un professionista può smontare l'eventuale ricorso da parte del vicino.

Consiglio di avvalersi della perizia di un professionista iscritto alle leste in cancelleria del tribunale.

Se comunque l'infiltrazione avviene in corrispondenza con la falda del tuo tetto a ridosso della parete del vicino, hai poche chances da opporre in caso di contenzioso giudiziario.

Se invece sei in grado di dimostrare che il lavoro effettuato sul tuo tetto ha eliminato qualsiasi infiltrazione sia sulla tua, sia sull'altrui proprietà, potresti stare tranquillo.
Comincia con l'opporre al vicino la certificazione del professionista dell'impresa che ti ha effettuato i lavori.

Rispondi


giovi74

Utente semplice
1 interventi
22/02/2009 23:46:38
Ciao, innanzitutto grazie per la risposta.

Quello che vorrei chiarire è questo:
1) ci sono due tetti confinanti in una falda.
2) dal punto di congiunzione ci sono infiltrazioni sia nel mio immobile, sia in quello dei miei vicini.
3) l'ultimo lavoro di ristrutturazione sul tetto è stato effettuato dai miei vicini, e a parere di alcuni professionisti del settore che hanno visionato il tetto è questo che sta causando i disagi ad entrambi.

Perchè la responsabilità delle infiltrazioni dovrebbe essere imputata a me?

Se io mi avvalessi di una perizia che certifichi il cattivo lavoro fatto dall'impresa dei miei vicini, non sarebbe un'argomentazione forte per smontare le loro argomentazioni in caso di contenzioso?

Ciao Giovanni.

Rispondi


claistron

Staff
10204 interventi
23/02/2009 17:26:26
Sicuramente, è proprio ciò che ti ho detto sopra!

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
case a schiera: obbligo di costituzione del condominio?
2 tetti, 2 proprietà, 1 infiltrazione. chi paga?
scioglimento condominio case a schiera
casetta di legno su corridoio condominiale
parti comuni in case a schiera
case costruite nel 1995 niente abitabilita' a tutt'oggi
villette a schiera senza condominio
villette a schiera, ognuno puo' fare i comodi propri?????
modifiche esterne a villetta a schiera
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading