Condividi su Facebook | Segnala | Errore | Stampa | Zoom
SENTENZA
Accesso ad informazioni in materia ambientale e competenze legislative regionali

Pubblicata da: Dott. Francesco Navaro


Corte costituzionale
sentenza 399/06 del 01/12/2006

CORTE COSTITUZIONALE, sentenza del 1/12/2006, n. 399

Con la sentenza in epigrafe la Corte ha ritenuto infondata la questione di legittimità costituzionale degli articoli 3, 4, 5, 8 e 12 del d. lgs. n. 195/2005 (Attuazione della direttiva 2003/4/CE sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale) sollevata dalla Regione Friuli Venezia Giulia in riferimento ad alcune norme dello Statuto Regionale e della Costituzione.

La Corte ha osservato che la disciplina delle informazioni in tema ambientale non appartiene alla materia “tutela dell’ambiente”, di competenza esclusiva statale ai sensi dell’art. 117, secondo comma, lettera s) Cost., ma si inserisce nel vasto ambito della tutela del diritto di accesso del pubblico ai documenti amministrativi.

Ciò non vale tuttavia, secondo la Corte, ad escludere la competenza legislativa dello Stato in materia, giacché l’accesso ai documenti amministrativi attiene, di per sé, ai livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, di cui all’art. 117, secondo comma, lettera m) Cost..

In questo senso, infatti, si esprime l’articolo 22, comma 2, della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata dalla legge n. 15/2005, che fa salva “la potestà delle regioni e degli enti locali, nell’ambito delle rispettive competenze, di garantire livelli ulteriori di tutela”.

Dalla norma costituzionale e dalla legge statale citate emerge, in sostanza, un sistema composito di tutela del diritto all’accesso, che si articola nella necessaria disciplina statale dei livelli essenziali e nella eventuale disciplina regionale o locale di livelli ulteriori.

Su questi presupposti, si deve escludere, ad avviso della Consulta, che non spettasse allo Stato dare attuazione alla direttiva comunitaria 2003/4/CE in materia di informazione ambientale, proprio perché sullo Stato incombe il dovere di fissare i livelli essenziali di tutela, validi per l’intero territorio nazionale, anche in questo settore.





Visite:

Siti di interesse per l'argomento: ambiente
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading