Decreto Sanità: esclusa la colpa lieve del medico che segue linee guida - responsabilità medica
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 15/02/2013 Autore Avv. Carmine Gatto Altri articoli dell'autore


Decreto legge 13 settembre 2012 n. 158

Esclusa la colpa lieve per il medico che si attiene alle linee guida.

 Il c.d. decreto sanità ha introdotto un’importante riforma nell’ambito della responsabilità medica.

Difatti, l’articolo 3 rubricato Responsabilità professionale dell'esercente le professioni sanitarie testualmente recita: “L’esercente la professione sanitaria che nello svolgimento della propria attività si attiene a linee guida e buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica non  risponde penalmente per colpa lieve. In tali casi resta comunque fermo l’obbligo di  cui all’articolo 2043 del codice civile. Il giudice, anche nella determinazione del  risarcimento del danno, tiene debitamente conto della condotta di cui al primo  periodo”. 

 

La norma, come è evidente, esclude la responsabilità penale del medico laddove questi abbia informato la sua condotta al rispetto delle pratiche ritenute idonee dalla comunità scientifica.

 

Il medico risponderà penalmente soltanto nell’ipotesi di colpa grave, ossia nel caso in cui lo scostamento dai parametri basilari universalmente riconosciuti sia stato eccessivo rispetto alla diligenza dovuta nel caso concreto.


Avv. Carmine Gatto ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: responsabilità

» Tutti gli articoli su overlex in tema di responsabilità

Siti di interesse per l'argomento: responsabilità





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading