Diritto del giornalista a proteggere l'anonimato delle fonti contro il sequestro probatorio
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 14/05/2012 Autore Avv. Eugenio Gargiulo Altri articoli dell'autore


E' illegittimo il "sequestro" di pc e cellulare al giornalista che intenda proteggere le proprie "fonti"!

Un giornalista ha il diritto giuridico di proteggere le proprie fonti: pertanto,con riferimento ad un sequestro probatorio di pc e cellulare, operato nei confronti di un "cronista" professionista, il giudice deve procedere ad un cauto e rigoroso bilanciamento fra il doveroso accertamento dei fatti e delle responsabilità e la necessità di preservare il diritto del giornalista a cautelare le proprie fonti, tenendo conto che i limiti legali entro i quali l'autorità giudiziaria è abilitata a esercitare atti di interferenza legittimi sono espressi dal tenore dell'articolo 200, comma 3, del c.p.p. in base al quale il giudice può ordinare al giornalista di indicare la fonte delle sue informazioni solo se la rivelazione sia indispensabile per la prova del reato per cui si procede, prendendo a riferimento fatti specifici in ordine ai quali si sviluppa l'attività di indagine, e non semplicemente riconducibili all'astratto "nomen iuris", e se le notizie non possono essere altrimenti accertate.

Lo ha stabilito una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione (Cassazione penale , sez. II, sentenza 29.12.2011 n. 48587 ) che ha inteso accogliere il ricorso inoltrato da un giornalista professionista per chiedere l'annullamento dell'ordinanza con la quale un Giudice per le indagini preliminari aveva respinto l'istanza di restituzione di taluni supporti, telefonici ed informatici, dei quali, in precedenza, i pubblici ministeri titolari delle indagini avevano accordato la restituzione, con preventiva cancellazione dei dati ivi riportati.

La Cassazione ha accolto il ricorso del cronista evidenziando che la Corte Europea dei Diritti dell'uomo ha più volte rilevato che la libertà d'espressione rappresenta un principio essenziale della società democratica: il diritto del giornalista a proteggere le proprie fonti appartiene alla libertà di "ricevere o di comunicare informazioni o idee senza ingerenza alcuna da parte delle autorità pubbliche", tutelata e garantita dall'art. 10 della Convenzione.

Da tale assunto discende che il provvedimento di una autorità giudiziaria, col quale si dispone il sequestro del materiale fruito da un giornalista, che può guidare fino all'individuazione delle fonti alle quali il giornalista aveva assicurato l'anonimato, viola la libertà di espressione di cui alla citata Convenzione. Per la Corte siffatto provvedimento è incompatibile col principio espresso dalla Convenzione, anche in quelle fattispecie ove l'acquisizione di documenti può portare ad individuare autori di ulteriori reati.

Sull'argomento interviene ,altresì, l'avv. Eugenio Gargiulo il quale precisa che, con la recente sentenza, la Corte di Cassazione ha ribadito il proprio già consolidato orientamento sul tema: "il sequestro probatorio nei confronti di un giornalista professionista deve rispettare con particolare rigore il criterio di proporzionalità tra il contenuto del provvedimento ablativo di cui egli è destinatario e le esigenze di accertamento dei fatti oggetto delle indagini, evitando quanto più è possibile indiscriminati interventi invasivi nella sua sfera professionale (Cass., Sez. 6, 31 maggio 2007 nonché Cass., Sez. 1, 16 febbraio 2007)".

In sintesi - conclude l'avv. Eugenio Gargiulo - l'Autorità Giudiziaria è sempre chiamata, quindi, a ponderare esigenze di natura antitetica: il doveroso accertamento di fatti e responsabilità in presenza di accadimenti che integrino ipotesi di reato, nonché salvaguardare il diritto del giornalista a proteggere le proprie fonti, per espletare il proprio dovere informativo, che rappresenta una delle fondamentali libertà democratiche!


Avv. Eugenio Gargiulo
Avvocato
^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: penale procedura

» Tutti gli articoli su overlex in tema di penale procedura

Siti di interesse per l'argomento: penale procedura





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading