Il ricongiungimento familiare
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 08/01/2010 Autore Avv. Antonella Pedone Altri articoli dell'autore


 

 

 

Chi può chiedere il ricongiungimento familiare?

Gli stranieri presenti in Italia titolari di regolare permesso di soggiorno possono chiedere il ricongiungimento familiare per:

  1. coniuge maggiorenne non legalmente separato
  2. figli minori non coniugati (anche del coniuge o nati fuori del matrimonio), a condizione che l'altro genitore, se esistente, abbia dato il suo consenso
  3. figli maggiorenni a carico, che non siano in grado di provvedere alle proprie esigenze di vita a causa di invalidità totale
  4. genitori a carico, se non hanno altri figli nel Paese di origine o di provenienza, oppure genitori con più di 65 anni, se gli altri figli non possono mantenerli per gravi documentati motivi di salute.

Il richiedente deve avere un reddito minimo annuo non inferiore all'assegno sociale, aumentato della metà per ogni familiare da ricongiungere; raddoppiato per il ricongiungimento di due o più figli di età inferiore agli anni quattordici ovvero per il ricongiungimento di due o più familiari titolari dello status di protezione sussidiaria.

 

Ai fini della determinazione del reddito si tiene conto anche del reddito annuo complessivo dei familiari conviventi con il richiedente.

Come si chiede il ricongiungimento familiare?

Lo straniero in Italia deve presentare la richiesta di nulla osta al ricongiungimento familiare allo Sportello Unico dell’Immigrazione del luogo in cui risiede.

Se lo Sportello Unico non rilascia il nulla osta entro 180 giorni dalla richiesta, il familiare all’estero potrà esibire all’Ambasciata o al Consolato italiano all’estero copia della ricevuta della domanda presentata dal proprio congiunto presso lo Sportello Unico.

In questo modo potrà ottenere il visto di ingresso.

Entro 8 giorni dall’ingresso in Italia il familiare deve chiedere allo Sportello Unico il permesso di soggiorno, altrimenti sarà considerato irregolarmente presente in Italia.

Con il permesso di soggiorno per motivi familiari potrà lavorare, iscriversi a corsi scolastici, accedere al Servizio Sanitario Nazionale.


Avv. Antonella Pedone ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: immigrazione

» Tutti gli articoli su overlex in tema di immigrazione

Siti di interesse per l'argomento: immigrazione





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading