Remissione ad ordinario esame
Condividi su Facebook | Discuti nel forum | Consiglia | Scrivi all'autore | Errore |

Articolo del 24/01/2009 Autore Avv. Fabio Bellia Altri articoli dell'autore


Con questa  rubrica  riprende  quest’anno  la  serie  degli  articoli  di  diritto  canonico con una questione di diritto processuale del 12 febbraio 1992. 

   Il tribunale  di   prima  istanza  scrisse  su  un  caso le seguenti parole:”Num sententia primae istantiae vitio nullitatis laboret atque eodem vitio nullitatis laboret decretum confirmationis ipsius sententiae”, definitivam conclusionem dein ferens:”Negative quoad sententiam primae instantiae”.Affirmative quoad decretum confirmationis ipsius sententiae”.

   Il    tribunale   di    seconda    instantia scrisse:” Unde animadversionibus vinculi D3efensoris Huius Apostolici Tribunalis ad normam can.1682,§2, exaratis apte perpensis atque supra relatis pre oculis habitus, infrascripti Patres Auditores de Turno propositae paestioni preliminari respondentes decernunt:Negative ad primum, Affermative ad secundum, seu causam remittendam esse ordinarium examen secondi gradus.


Avv. Fabio Bellia ^ Vai all' inizio


Articoli correlati

Articoli su Overlex per l'argomento: canonico

» Tutti gli articoli su overlex in tema di canonico

Siti di interesse per l'argomento: canonico





Concorso miglior articolo giuridico pubblicato su Overlex
Clicca qui
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading