Convegno/evento giuridico
Mobbing nei luoghi di lavoro: corso di formazione post-lauream

« Torna alla sezione Eventi


Salerno
03/02/2006


Consulenza e Formazione
“ATS SALEA”

Corso di formazione post-lauream in

“Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita”

ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO: SALEA

Direzione del Corso presso Sportello Mobbing Cisl
via M. Ripa, n. 2, 84100 Salerno (SA) Tel./fax 089/252227

OBIETTIVI, FINALITA' E CONTENUTI DEL CORSO

L'obiettivo del Corso è quello di offrire ai partecipanti l'opportunità di adeguare il proprio strumentario tecnico-giuridico, approfondendo il fenomeno del mobbing, un fenomeno diffuso in tutte le realtà lavorative private e pubbliche, ma soprattutto, in quest'ultima è in progressiva evoluzione a causa dell'inserimento di logiche e di modelli “aziendalistici”, propri del settore privato, nell'organizzazione e nell'operato dell'Amministrazione, dovuta alla riforma del D. Lgs. 29/1993 (abrogato oggi dal D. Lgs. 165/2001, noto come T.U. del Pubblico Impiego).

L' ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO: SALEA, organizza un corso di formazione di 16 ore che mira ad approfondire vari aspetti del mobbing. Il mobbing non è un fenomeno nuovo, perché si caratterizza attraverso vari comportamenti che presi isolatamente esistono da sempre, come ad esempio: il demansionamento, il confinamento in un edificio dello stabilimento in disuso e privo di sicurezza; le molestie sessuali; le continue minacce di licenziamento in caso di rifiuto a lavorare nei giorni festivi; ecc… Tutti questi comportamenti per diventare mobbing devono essere regolari e durare per un periodo di almeno 6 mesi.


DESTINATARI

L'attività formativa è diretta a quanti, avvocati, praticanti avvocati, medici legali e giovani laureati, intendano approfondire la tematica delle vessazioni e persecuzioni sui luoghi di lavoro.

Al corso saranno ammessi non più di 50 partecipanti. La realizzazione del Corso è condizionata alla raccolta di almeno 10 partecipanti iscritti.

ISCRIZIONE

Le domande di ammissione al corso dovranno pervenire entro il 20/01/2006 secondo le modalità indicate negli artt. 11, 12, 13 del Bando.

TASSA D'ISCRIZIONE

La quota di iscrizione al Corso è di Euro 250,00 (duecentocinquanta//00) esclusa di IVA da versarsi in un'unica rata prima dell'inizio del Corso stesso presso BANCA UNICREDIT conto corrente n. 10404712 Agenzia di Roma, Abi 02008 Cab 03343 Cin W; indicando sulla causale del versamento “Quota di iscrizione al Corso di formazione “Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita” .

Nella quota di iscrizione è compreso l'Attestato di Partecipazione al Corso di formazione, vari libri e dispensa contenente sentenze inedite sul tema in oggetto (aggiornate al 2005)

ATTESTATI

Al termine del corso è previsto il rilascio di un “Attestato di partecipazione al corso di formazione post-lauream in “Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita” ( art. 16 del Bando ) . Oltre all'attestato sono previsti vari libri e dispensa.

PERIODO

La data del corso non e' ancora stabilita.

Si terrà presso il Tribunale di Salerno.


PROGRAMMA DEL CORSO

I° GIORNATA ore: 15.30-19.30

Presentazione

• Saluti del Presidente del Consiglio dell'Ordine di Salerno: Avv. Americo Montera;

• Saluti del Segretario dell'UST-CISL Salerno: Dott. Pietro Ciotti;

• Presentazione del Corso da parte dell'Associazone Alea96: Prof. Riccardo Dominici, Medico-legale, psicologo e psicoterapeuta;

• Presentazione del Corso da parte dello Sportello Mobbing Cisl Salerno: Avv. Rocchina Staiano;

Il mobbing (Avv. Rocchina Staiano)

- definizione;

- tipologie;

Il danno (Prof. Riccardo Dominici)

- il danno biologico di tipo psichico in ambito psicologico-giuridico;

- il danno psichico e il danno da lutto in ambito psicologico-giuridico;

- il danno esistenziale e il danno da Wrongful life in ambito psicologico-giuridico;

- il danno da colpa professionale in ambito

psicologico giuridico (dalle 17.30-19.30).

II°GIORNATA ore:09.30-13.30

Il quadro normativo di riferimento e gli orientamenti

giurisprudenziali

- La tutela della persona (Avv. Rocchina Staiano);

- Progetti di legge sul mobbing e le leggi regionali (Avv. Rocchina Staiano);

- I vari comportamenti considerati mobbizzanti dalla giurisprudenza (Avv. Rocchina Staiano);

- Il mobbing è reato (Dott. Carlo Longobardo, Ricercatore-Università Napoli Federico II).

III° GIORNATA ore:15.30-19.30

Tecniche di tutela post-factum

• Malattia professionale e mobbing (Avv. Rocchina Staiano);

• Il mobbing nella P.A. (Avv. Rocchina Staiano);

• Il P.I.: giudice competenze. (Dott. Francesco Gaudieri, Consigliere T.A.R. Campania, sezione Salerno);

• Tutela civile e Danni da mobbing (Prof. Paolo Di Marzio, Ministero della Giustizia, Ufficio Legislativo);

• Danni da mobbing (Avv. Luigi Viola).

IV°GIORNATA ore: 9.30-13.30

La perizia e la diagnosi del danno da mobbing

• una lettura psicologico clinica del mobbing;

• nesso di causalità in psicologia giuridica;

• lo sviluppo di una cultura e di un linguaggio condivisi tra avvocato e psicologo;

• valutazione della lettura peritale e comprensione dei tests psicologici e disturbi diagnostici (Prof. Riccardo Dominici).


ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO
SALEA

Direzione del Corso presso Sportello Mobbing Cisl

via M. Ripa, n. 2 84100 Salerno (SA)

Tel./fax 089/252227

per parlare con la Direzione personalmente solo il mercoledì dalle ore 16.00 alle 20.00 oppure è possibile telefonare alla

Dott.ssa Daniela Sollazzo 328/4148336 o all'Avv. Rocchina Staiano 328/3745704;

email: sportellomobbing@cisl-sa.org

Il bando integrale è pubblicato anche su:

www.cisl-sa.org; www.alea96.it; www.altalex.it; www.diritto.it; www.lavoroprevidenza.com


“ATS SALEA”

BANDO

Corso di Formazione post-lauream “Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita”

Visto la costituzione di SALERNO LAVORO EMPORIO srl ed ALEA96 in Associazione Temporanea di Scopo denominata “SALEA”.

Visto la premessa del Regolamento di esecuzione di Salea.

Art. 1 – E' istituito per l'anno accademico 2005/2006 il Corso di formazione post-lauream in “Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita”.

Art. 2 – Il corso ha lo scopo di integrare la preparazione sul tema delle vessazioni sui luoghi di lavoro per coloro che sono in possesso del titolo di istruzione di livello universitario.

L'iniziativa è motivata dalla considerazione che l'aggiornamento dei processi formativi ed istruttivi costituisce un'esigenza culturale per una costante ed adeguata riqualificazione della formazione professionale.

Art. 3 – Il corso si articolerà prendendo in considerazione il fenomeno del mobbing sia da un punto di vista medico-psicologico sia da un punto di vista giuridico.

Verranno esaminate le seguenti tematiche:

• i l mobbing: fenomeno sociale;

• il quadro normativo di riferimento e gli orientamenti giurisprudenziali;

• il mobbing nel P.I.: codici etici e CCNL;

• il mobbing in azienda: CCNL e accordi;

• la perizia e la diagnosi del danno;

• il nesso di causalità in psicologia giuridica;

• tecniche di tutela post-factum;

• i danni: esistenziale, biologico, morale, non patrimoniale, ecc…

Ciascuna tematica sarà sviluppata nell'ambito di una serie di lezioni la cui durata è prevista in quattro ore, per complessive 16 ore di formazione.

La trattazione delle lezioni è affidata a Docenti universitari, Magistrati, nonché a professionisti esperti nei singoli ambiti disciplinari.

Art. 4 – La direzione del Corso è affidata alla Dott.ssa Daniela Sollazzo ed all'Avv. Rocchina Staiano, le quali coordineranno e sovrintenderanno all'attività didattica del Corso essendo a loro riservata la scelta definitiva del corpo docente.

Art. 5 – Il Comitato scientifico del Corso è così costituito: Prof. R. Dominici e Avv. Rocchina Staiano.

Art. 6 – Il titolo di ammissione al Corso è il diploma di laurea. Al Corso saranno ammessi laureati in possesso di un titolo di durata almeno triennale, in particolare avvocati, praticanti avvocati, medici legali

L'ammissione sarà effettuata previa valutazione della Commissione Valutatrice. La Commissione è costituita da: Dott.ssa Daniela Sollazzo, Avv. Rocchina Staiano.

Art. 7 – Le tematiche del Corso saranno sviluppate attraverso 4 giorni di lezione e tenuti da professionisti/docenti esperti delle tematiche indicate.

Art. 8 – Il corso avrà la durata complessiva di 16 ore. La frequenza alle lezioni è obbligatoria.

Art. 9 – Le assenze dei corsisti non potranno superare il 30% (trenta per cento) delle lezioni.

Art. 10 – Il Corso sarà articolato in 4 (quattro) lezioni, con il seguente calendario: 3 febbraio 2006 ( venerdì) ; 4 febbraio 2006 (sabato); 10 febbraio 2006 (venerdì) e 11 febbraio 2006 (sabato)

Dalle ore 15:30 alle ore 19:30 per le giornate del 3 e 10 febbraio e dalle ore 9:30 alle ore 13:30 per le giornate del 4 e 11 febbraio.

Art. 11 – La domanda dovrà essere indirizzata alla Direzione del Corso di formazione in

“Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita” presso Sportello Mobbing Cisl, via M. Ripa n. 2, 84100 Salerno.

La domanda (preiscrizione) dovrà essere:

• consegnata a mano presso la Segreteria della Direzione Sportello Mobbing Cisl, sita a Salerno, in Via M. Ripa n. 2, entro e non oltre il 20/01/2006 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 19.00;

• spedita per email a sportellomobbing@cisl-sa.org

Art. 12 – Al corso saranno ammessi un minimo di 10 unità ad un massimo di 50 unità. Se il numero degli aspiranti sarà superiore al numero dei posti disponibili, saranno ammessi tutti coloro che hanno presentato per prima in ordine di tempo la domanda. La graduatoria verrà esposta presso lo Sportello Mobbing Cisl, il giorno 23/01/2006 e sul sito: www.cisl-sa.org e www.alea96.it.

I candidati ammessi dovranno perfezionare la domanda entro il 30/01/2006 e la copia della ricevuta del versamento dovrà essere o inviata via fax allo (06) 86329335, entro l' 1/02/2006 o consegnata a mano presso la Segreteria della Direzione Sportello Mobbing Cisl, sita a Salerno, in Via M. Ripa n. 2 entro l' 1/02/2006.

Art. 13 – La quota di iscrizione al Corso è di Euro 250,00 (duecentocinquanta//00) esclusa di IVA da versarsi in un'unica rata prima dell'inizio del Corso stesso presso Banca UNICREDIT conto corrente n. 10404712 Agenzia di Roma Abi 02008 Cab 03343 Cin W;

indicando sulla causale del versamento : “Quota di iscrizione al Corso di formazione “Mobbing nei luoghi di lavoro: un fenomeno in crescita” .

Nella quota di iscrizione è compreso l'Attestato di Partecipazione al Corso di formazione, vari libri e una dispensa contenente sentenze inedite sul tema in oggetto (aggiornate al 2005)

Art. 14 – Gli ammessi che non perfezioneranno l'iscrizione entro il termine stabilito saranno considerati decaduti e ad essi subentreranno i candidati secondo la graduatoria. Questi ultimi verranno contattati direttamente.

Art. 15 – Ai corsisti che si iscrivono ma non frequentano o frequentano saltuariamente non sarà restituita la quota di iscrizione.

Art. 16 – A coloro che avranno frequentato il corso non superando il 30% di assenze verrà rilasciato, in carta libera, un attestato di frequenza che potrà essere fatto valere per gli usi consentiti dalla legge.

Art. 17 – La Direzione del Corso ha facoltà di nominare un coordinatore tecnico con funzione di promozione organizzativa del Corso.

Art. 18 – La gestione amministrativa e contabile del Corso è affidata a ciò che è indicato nel Regolamento Esecutivo dell'associazione Temporanea di Scopo: SALEA.

N. B. Per eventuali informazioni rivolgersi alla Direzione del Corso presso Sportello Mobbing Cisl, Via Ripa n. 2, 84100 Salerno, tel./fax. 089/252227; per parlare con la Direzione personalmente solo il mercoledì dalle ore 16.00 alle 20.00 oppure è possibile telefonare alla Dott.ssa Daniela Sollazzo 328/4148336 o all'Avv. Rocchina Staiano 328/3745704 email sportellomobbing@cisl-sa.org

Salerno, 30/11/2005

La Direzione del Corso

Dott.ssa Daniela Sollazzo

Avv. Rocchina Staiano




Siti di interesse
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading