Motore di ricerca giuridico
Cerca leggi, sentenze, dottrina e news tra migliaia di siti giuridici
Il motore di ricerca Overlex archivia e indicizza materiale da un ampia gamma di siti giuridici: leggi, sentenze, massime, articoli, dottrina, news.
Tuttavia, prima di effettuare ricerche qui, si consiglia di consultare l'archivio interno di articoli, sentenze e leggi di Overlex.
Cerca sul web giuridico
Testo da cercare
Cerca frase esatta | Cerca frase in qualsiasi ordine

la pressione fiscale a carico degli "onesti"
LA PRESSIONE FISCALE A CARICO DEGLI "ONESTI"
articolo tratto dal sito www.lavoce.info di Maurizio Bovi L`evasione e la pressione fiscale (il rapporto delle entrate pubbliche sul Pil) sono da sempre ingredienti fondamentali della politica economica.
Fonte: http://ateneoweb.com/
la compensazione va oltre l`f24
LA COMPENSAZIONE VA OLTRE L`F24
tratto dal sito www.fiscooggi.it La procedura denominata "volontaria" si attiva con una "proposta" del concessionario che provvede a sospendere per 60 giorni le operazioni di recupero delle somme iscritte a ruolo
Fonte: http://ateneoweb.com/
l`irpef per le famiglie si rifà il look
L`IRPEF PER LE FAMIGLIE SI RIFÀ IL LOOK
Irpef per le famiglie, calcoli in vista. Ampliate le detrazioni per il coniuge a carico, confermata la ripartizione al 50% per i figli, ma in caso di incapienza di uno dei coniugi può detrarre quello con i redditi maggiori: necessarie simulazioni per la scelta più conveniente.

Fonte: Italia Oggi - 27 ottobre 2007 - Maurizio Tozzi
Fonte: http://ateneoweb.com/
internet-dipendenti, drogati dalla rete
L'abuso di Internet puo' causare numerosi problemi psichici. Uno studio rivela quanti sono gli attuali 'drogati della Rete'
Fonte: http://www.studiocelentano.it/
immunità parlamentare: la deposizione del parlamentare non è coperta da insindacabilità]]>
Corte costituzionale, 13 ottobre 2006, n. 329 - L'obbligo di rendere testimonianza (e, con essa, di dire la verità) in giudizio riguarda direttamente ogni cittadino e l'esercizio di tale dovere non richiede l'intermediazione della rappresentanza parlamentare; con la conseguenza che la dichiarazione fatta nel corso di tale incombente istruttorio non può assumere i connotati di un atto tipico della funzione per il solo fatto che ne sia autore un parlamentare.]]>
Fonte: http://www.eius.it/
immobili strumentali imponibili anche se non iscritti nel libro inventario
IMMOBILI STRUMENTALI IMPONIBILI ANCHE SE NON ISCRITTI NEL LIBRO INVENTARIO
Stretta della Cassazione sui beni strumentali. Gli immobili di imprese commerciali individuali usati esclusivamente per finalità aziendali, anche se non iscritti nei registri di inventario, concorrono a formare il reddito imponibile se venduti. È quanto stabilito dalla Corte di Cassazione secondo la quale gli immobili relativi a imprese commerciali individuali, aventi carattere strumentale e utilizzati dal possessore/imprenditore esclusivamente per l`esercizio dell`impresa, sono relativi all`impresa, in base al combinato disposto degli articoli 40 e 77 del Tuir, a prescindere dall`iscrizione nei registri di inventario o dei beni ammortizzabili. Le plusvalenze realizzate mediante cessione a titolo oneroso di detti beni concorrono quindi a formare il reddito soggetto a imposizione diretta.

Fonte: Corte di Cassazione, Sentenza n. 22587 del 20 ottobre 2006
Fonte: http://ateneoweb.com/
il passaporto diventa elettronico
IL PASSAPORTO DIVENTA ELETTRONICO

Dal 26 ottobre prossimo le Questure, e gli Uffici Consolari italiani all`estero, rilasceranno il nuovo passaporto elettronico, che offre standard più elevati di sicurezza.

Il passaporto elettronico è dotato di particolari caratteristiche di stampa anticontraffazione e di un microprocessore che consente la registrazione dei dati, certificati elettronicamente, riguardanti il titolare del documento e l`Autorità che lo ha rilasciato. Dopo l`adozione di un apposito regolamento, in discussione in ambito Comunitario, potrà essere inserito nel microprocessore l`ulteriore dato relativo alle impronte digitali.

Il costo del nuovo passaporto, in ragione della sofisticata tecnologia utilizzata, è stato fissato da un decreto emanato il 9 maggio scorso dal Ministero dell`Economia: in euro 44,66 per il libretto con 32 pagine ed in euro 45,62 per quello di 48 (quest´ultimo non ancora distribuito). La tassa annuale di concessione governativa rimane invariata. L´importo deve essere versato su c/c postale n.67422808 intestato a: Ministero dell´economia e delle finanze – Dipartimento del tesoro; la causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico".
per maggiori informazioni, inclusa la consultazione del DM 9.5.2006:
http://www.interno.it/news/articolo.php?idarticolo=23132


Fonte: http://ateneoweb.com/
il giornalista pubblicista non può fare il redattore: licenziato in tronco
Cassazione, sez. lavoro, sentenza 7.9.2006 n° 19231 - Franco Abruzzo
Fonte: http://www.laprevidenza.it/
i c/c sotto osservazione del fisco
I C/C SOTTO OSSERVAZIONE DEL FISCO
Quello che prima era un allarme rischia adesso di trasformarsi in psicosi. Perché se l`anagrafe tributaria, ha mostrato di fare acqua da tutte le parti, il pericolo che lo stesso morbo possa contagiare anche la nascitura anagrafe dei conti correnti è grande. Prevista dal decreto Visco-Bersani (decreto legge n. 223/2006), questa sezione dell`anagrafe tributaria ha l`ambizione di raccogliere un po` tutti i rapporti finanziari intrattenuti dai contribuenti con le banche. Le informazioni che dovranno confluirvi, come è stato recentemente stabilito da una circolare dell`Agenzia delle entrate, agiranno retroattivamente, cioè affonderanno le loro radici fino al 1° gennaio 2005.

Fonte: Italia Oggi - 27 ottobre 2006 - Stefano Sansonetti e Antonella Gorret
Fonte: http://ateneoweb.com/
gestione ferie annuali - chiarimenti ministeriali
GESTIONE FERIE ANNUALI - CHIARIMENTI MINISTERIALI
Con la nota protocollo n. 4908 del 18/10/2006 il Ministero del Lavoro e` intervenuto in risposta ad un interpello, per fornire alcuni chiarimenti in merito alla gestione delle ferie annuali dopo l`entrata in vigore del D.Lgs n. 66/2003 che riforma l`orario di lavoro. L`art. 10 del D.Lgs n. 66/2003 dispone che "il prestatore di lavoro ha diritto ad un periodo annuale di ferie retribuite non inferiore a quattro settimane che NON POSSONO ESSERE sostituite dalla relativa indennità per ferie non godute salvo in caso di risoluzione del rapporto di lavoro. Più precisamente, il periodo di ferie, salvo quanto previsto dalla contrattazione collettiva, può essere suddiviso in tre momenti. 1) ALMENO 2 SETTIMANE da fruirsi in modo ininterrotto nel corso dell`anno di maturazione, se il lavoratore non ha goduto interamente del periodo di ferie di 2 settimane il datore di lavoro sarà passibile di sanzione 2) ULTERIORI 2 SETTIMANE, sempre fatto salvo quanto stabilito dal CCNL, da fruirsi anche in modo frazionato, ma entro 18 mesi dal termine dell`anno di maturazione 3) un eventuale periodo residuo superiore al minimo di 4 settimane stabilite per legge (per i settori nei quali il CCNL lo prevede) possono essere fruite anche in un periodo successivo ai 18 mesi dalla loro maturazione. Solo questo ulteriore periodo, a richiesta del lavoratore, puo` anche essere monetizzato. Il Ministero nella nota precisa quanto segue: 1) se la contrattazione collettiva riduce il limite delle due settimane per cui e` obbligatorio la fruizione nell`anno di maturazione, non potendo vanificare la funzione sancita più volte dalla giurisprudenza del recupero psicofisico del lavoratore, deve gistificare tale riduzione con esigenze aziendali serie ed eccezionali 2) se la contrattazione collettiva prevede un periodo più ampio (dei 18 mesi) entro cui far completare la fruizione delle residue due settimane, non deve essere snaturata la funzione del periodo di ferie per il recupero delle energie psicofisiche del lavoratore 3) in caso di sospensione del rapporto di lavoro per un periodo di tempo talmente lungo da rendere impossibile la fruizione delle 2 settimane di ferie obbligatorie entro l`anno, il datore di lavoro non può essere ritenuto responsabile e pertanto non sanzionabile. Tuttavia un esempio proposto dal Ministero (nella suddetta nota) a chiarimento di questo punto mette in evidenza la situazione nella quale un lavoratore rimane assente 11 mesi e 3 settimane e rientra in azienda per l`ultima settimana dell`anno, e dispone che il datore di lavoro dovrà obbligatoriamente concedere la rimanente settimana dell`anno, di ferie, mentre la rimanente settimana di ferie andrà usufruita nei 18 mesi dall`anno di maturazione. Su questo punto si attende una nota chiarificatrice in quanto l`esempio riportato e` in contrasto con quanto disposto in precedenza e cioè che il datore di lavoro non è ritenuto responsabile in caso di sospensione del rapporto di lavoro per un periodo prolungato.

Fonte: MINISTERO DEL LAVORO: NOTA PROTOCOLLO N. 4908 DEL 18/10/2006
Fonte: http://ateneoweb.com/
fondo clero: adeguamento della contribuzione obbligatoria 2004 - 2007
Inps, Circolare 17.10.2006 n° 114
Fonte: http://www.laprevidenza.it/

Prossima pagina >>

Pagine:
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175 | 176 | 177 | 178 | 179 | 180 | 181 | 182 | 183 | 184 | 185 | 186 | 187 | 188 | 189 | 190 | 191 | 192 | 193 | 194 | 195 | 196 | 197 | 198 | 199 | 200 | 201 | 202 | 203 | 204 | 205 | 206 | 207 | 208 | 209 | 210 | 211 | 212 | 213 | 214 | 215 | 216 | 217 | 218 | 219 | 220 | 221 | 222 | 223 | 224 | 225 | 226 | 227 | 228 | 229 | 230 | 231 | 232 | 233 | 234 | 235 | 236 | 237 | 238 | 239 | 240 | 241 | 242 | 243 | 244 | 245 | 246 | 247 | 248 | 249 | 250 | 251 | 252 | 253 | 254 | 255 | 256 | 257 | 258 | 259 | 260 | 261 | 262 | 263 | 264 | 265 | 266 | 267 | 268 | 269 | 270 | 271 | 272 | 273 | 274 | 275 | 276 | 277 | 278 | 279 | 280 | 281 | 282 | 283 | 284 | 285 | 286 | 287 | 288 | 289 | 290 | 291 | 292 | 293 | 294 | 295 |

Nessun risultato? Cerca su tutto il sito con Google
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading